Previsioni meteo Capodanno 2016 : fra bel tempo e gelo da est, cosa ci aspetta?

Previsioni meteo Capodanno 2016 / Mancano poche ore al Solstizio d’Inverno, che decreterà l’inizio ufficiale della stagione invernale anche sul lato astronomico, e quasi 10 giorni all’inizio del nuovo anno ma di inverno per il momento non c’è nemmeno l’ombra.

È l’alta pressione sub-tropicale la figura barica predominante degli ultimi due mesi e come potete ampiamente notare anche voi continua a stazionare sulle nostre teste apportando condizioni meteorologiche tipicamente autunnali al Nord e quasi primaverili al Sud.
Nebbie, foschie e nubi basse sono il bigliettino da visita per le regioni settentrionali. Sole e temperature miti di giorno sono il bigliettino da visita per le regioni meridionali. Questa situazione va avanti da quasi due mesi, escludendo rapidissim e quasi innocui passaggi perturbati che hanno portato solo qualche locale piovasco.
Questa situazione estremamente statica si protrarrà sino al termine dell’anno ad eccezione di un momentaneo passaggio perturbato che interesserà il Nord a ridosso di Natale (vedi qui le previsioni nel dettaglio).

Cosa aspettarci per Capodanno? Molto probabilmente questa situazione di stasi sull’Europa subirà un brusco cambiamento con l’avvento del 2016. Una brusca frenata delle correnti zonali potrebbe innescare la risalita di aria più calda sin verso le regioni sub-polari, passando dalla Scandinavia, che andrebbe a sua volta a destabilizzare il vortice polare che sino a questo momento non ha mai mostrato alcun segno di debolezza.
La rottura del vortice polare permetterà la discesa di masse d’aria decisamente gelide sulla Russia, sulla Scandinavia e sull’Europa orientale entro gli ultimi giorni del 2015, andando a raffreddare per bene il Vecchio Continente, laddove il nostro inverno solitamente “attinge” carburante per portare neve e maltempo sulla nostra penisola.

La tendenza secondo lo staff di inmeteo.net per i primi giorni del nuovo anno lascia presagire l’arrivo di queste masse d’aria gelide sin verso l’Italia, specie sulle regioni centro-meridionali e adriatiche, maggiormente esposte alle correnti da est. Questa dinamica tuttavia al momento non trova riscontri nei principali modelli matematici, che vedono il gelo relegato all’Europa orientale a causa di un anticiclone troppo disteso sul Mediterraneo, ma non è assolutamente un’ipotesi da scartare.
Molto importanti saranno i prossimi aggiornamenti… seguiteci!

Puoi inviarci messaggi, foto e video attraverso WhatsApp, al numero 3475844579


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Vasto incendio sulle alture di Genova, zona Nervi : famiglie sfollate
  • Nevica senza sosta su Lanciano : black-out colpisce la città, paesaggio spettrale
  • Previsioni meteo domani: continuano le nevicate, situazione critica in Appennino
  • Ultimissime della sera: FREDDO ed INSTABILITA’ INVERNALE almeno sino al prossimo weekend, poi…
  • L’apice del FREDDO sul Mediterraneo nella prima metà della settimana
  • COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti