Previsioni meteo : imponente ondata di gelo polare e neve verso l’Europa. L’Italia sarà coinvolta?

Previsioni meteo / Pare ormai delineata la tendenza per la metà di Gennaio, riguardo l’incredibile rallentamento che subirà il vortice polare dopo oltre due mesi di totale predominio nelle latitudini polari.

L’inizio dell’inverno è stato infatti pesantemente condizionato dalla forma smagliante del vortice polare, ovvero il grande nucleo di aria gelida che risiede al Polo Nord, che non ha mai mostrato alcun cenno di cedimento. Proprio per questo motivo abbiamo assistito a settimane e settimane di bel tempo, nebbie e un totale predominio dell’anticiclone africano sulla nostra penisola. La stessa sorte è capitata anche all’America settentrionale, a buona parte dell’Europa e ai settori centrali dell’Asia.

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

Stravolgimento in atto – Dopo l’avvento del Buran (gelo siberiano) sull’Europa orientale ad inizio anno stiamo assistendo ad un vero e proprio sconquasso del vortice polare grazie all’intromissione di aria più calda alle latitudini polari. Ciò permetterà lo split ( divisione) dell’intera massa fredda presente sul Polo Nord entro metà mese, favorendo così la discesa di imponenti masse d’aria gelida verso latitudini più meridionali come gli Stati Uniti e l’Europa.
Stando agli aggiornamenti provenienti dai principali centri matematici, pare ormai assodato la discesa di aria gelida entro metà mese su buona parte del vecchio continente, specie sulla Scandinavia dove si registreranno temperature estremamente basse, anche inferiori ai -30°C.

Ancora incertezza invece per il possibile coinvolgimento dell’Italia non solo per l’elevata distanza temporale che ci separa dall’evento, ma anche per la difficilissima lettura modellistica relativa al posizionamento definitivo dell’alta pressione delle Azzorre nel cuore dell’Atlantico. Da essa infatti dipenderà la possibile intrusione di aria fredda e l’arrivo della neve sull’Italia fra il 15 e il 20 Gennaio.
I prossimi aggiornamenti saranno sicuramente molto più esaustivi a tal proposito

 


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Vasti incendi anche nel cuneese, brucia l’alta Valle Stura

Maltempo : nevica in Appennino! Imbiancate Pescocostanzo, Prati di Tivo e Capracotta [FOTO]

Campania : scossa di terremoto tra Agropoli, Battipaglia, Capaccio [SALERNO]

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti