Caos modellistico: freddo e neve, ancora molti dubbi

Previsioni meteo a lungo termine/ Da qualche giorno impazza l’attenzione attorno al peggioramento a carattere freddo previsto all’inizio della seconda decade di Gennaio. In questo editoriale andremo a cercare di individuare una linea di tendenza affidabile per il periodo in questione.

Dalle ultime emissioni modellistiche  viene ormai confermato l’arrivo di masse d’aria fredda di orgine artico continetale, tuttavia . Non per smorzare gli entusiasmi ma soprattutto da parte dei modelli europei il nodo cruciale tra freddo/neve e freddino/secco è ancora tra le 120/144 h. Non che sia una distanza siderale ma l’evoluzione prossima ventura è davvero delicata e ci sono molti elementi di disturbo in gioco.

Non a caso proprio a 144 h lo spread previsionale diventa molto alto, più in ECMWF che GFS. Superato questo nodo, potremmo a guardare un po più i particolari. Al momento rimangono favorite le regioni del Nord e del Centro Adriatico. Importantissimi i prossimi aggiornamenti

Kaos modellistico: freddo e neve, ancora molti dubbi

Puoi inviarci messaggi, foto e video attraverso WhatsApp, al numero 3475844579


Articolo di Luca Mennella


Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Sciame sismico al Centro Italia: comunicato pubblicato dalla Protezione Civile
  • Allerta meteo Protezione Civile per domenica 22 gennaio 2017 : emessa criticità massima
  • Sequenza sismica Campobasso : altre due lievi scosse di terremoto oggi tra Vinchiaturo e Baranello
  • CONFERMATO il rinforzo delle correnti occidentali sull’Europa, ecco le conseguenze sul Mediterraneo
  • News del sabato: prima l’instabilità, poi un rinforzo delle correnti occidentali?
  • COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti