Previsioni meteo Protezione Civile: arrivano gelo e nevicate fino in pianura e sulle coste

La Protezione Civile ha emesso un maxi-bollettino meteo per il week end, annunciando l’arrivo di gelo e neve, che si spingerà fino in pianura e lungo le coste. Vediamo i dettagli per la giornata di Sabato e per quella di Domenica.

Consulta anche le nostre previsioni per ulteriori dettagli >>

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

Previsioni Sabato 16 Gennaio

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Calabria, Basilicata, Puglia e Sicilia, con quantitativi cumulati generalmente moderati sui settori settentrionali della Sicilia e sulla Calabria centro-meridionale, puntualmente moderati sul resto della Calabria e su Puglia centro-meridionale, Basilicata e settori ionici della Sicilia, deboli altrove;
– da isolate a sparse su Marche, Abruzzo, Molise e Sardegna, con quantitativi cumulati generalmente deboli, fino a puntualmente moderati sui settori meridionali delle Marche e sull’Abruzzo centro-settentrionale.
Nevicate:
– nella prima parte della giornata al di sopra dei 200-400 m sulla Romagna, con locali sconfinamenti nelle prime ore anche sui settori centrali dell’Emilia, con apporti al suolo deboli, al più localmente moderati sull’Appennino romagnolo;
– inizialmente al di sopra dei 400-700 m, in calo fino ai 200-400 m dal pomeriggio-sera e in ulteriore calo nella nottata, su Marche, Abruzzo, Molise, sui settori più orientali dell’Umbria e su quelli appenninici del Lazio nord-orientale, con apporti al suolo generalmente moderati a quote collinari e montuose, deboli a quelle più basse;
– inizialmente al di sopra dei 700-900, in graduale calo fino ai 300-500 m, sui rilievi della Puglia centro-settentrionale e sull’Appennino campano e lucano, con apporti al suolo deboli, fino a moderati alle quote superiori;
– inizialmente al di sopra degli 800-1000 m, in graduale calo fino ai 500-700 m, sull’Appennino calabrese e sui rilievi della Sicilia, con apporti al suolo da deboli a moderati;
– al di sopra dei 500-800 m sui rilievi della Sardegna, con apporti al suolo deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in sensibile diminuzione; gelate serali e notturne nelle zone interessate dalle nevicate.
Venti: di burrasca settentrionali, con raffiche di burrasca forte, sulla Sardegna; forti dai quadranti settentrionali su Liguria, triestino e regioni centro-meridionali, con rinforzi di burrasca su Liguria, Toscana centro-meridionale, Lazio e settori appenninici, dalla serata anche sui litorali adriatici; forti nord-occidentali sulla Sicilia, con rinforzi di burrasca sui settori occidentali e meridionali; di burrasca settentrionali sui settori alpini.
Mari: da agitati a molto agitati il Mare ed il Canale di Sardegna e lo Stretto di Sicilia; agitati i settori occidentali del Tirreno centro-meridionale e dalla serata lo Ionio meridionale; molto mossi i restanti bacini, tendente ad agitato l’Adriatico centrale.

Previsioni Domenica 17 Gennaio

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori settentrionali della Sicilia e sulla Calabria meridionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– sparse su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, settori settentrionali e orientali della Basilicata e settori ionici centrali della Calabria, con quantitativi cumulati puntualmente moderati sulle regioni centrali adriatiche e versanti settentrionali del Gargano, deboli altrove.
Nevicate:
– al di sopra dei 100-300 m, con sconfinamenti fino al livello del mare, su Marche, Abruzzo e Molise, in locale sconfinamento all’Umbria e ai rilievi del Lazio nord-orientale, con apporti al suolo da deboli a moderati, specie sui versanti adriatici dell’Appennino;
– al di sopra dei 200-400 m su Campania orientale, Basilicata centro-settentrionale e Puglia centro-settentrionale, con apporti al suolo da deboli a moderati;
– al di sopra dei 300-500 m, in abbassamento fino ai 100-300 m con sconfinamenti fino al livello del mare nei rovesci più intensi, sui versanti settentrionali della Sicilia e sulla Calabria meridionale, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti sui citati settori siciliani, da deboli a moderati su quelli calabresi;
– sui settori alpini settentrionali, con apporti al suolo deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in ulteriore generale sensibile diminuzione; gelate mattutine, serali e notturne nelle zone interessate dalle nevicate.
Venti: forti dai quadranti settentrionali sulle regioni centro-meridionali, con rinforzi di burrasca specie sui settori adriatici, ionici ed appenninici della penisola e sulle isole maggiori; forti o di burrasca settentrionali sui settori alpini; localmente forti settentrionali sulla Liguria.
Mari: da agitati a molto agitati il Mare ed il Canale di Sardegna e lo Stretto di Sicilia; agitati i restanti mari meridionali e l’Adriatico centrale; molto mossi i restanti bacini.


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Liguria e Toscana, piogge e nubifragi in arrivo? Attenzione alle allerte meteo

Allerta meteo Sardegna : violenti temporali in arrivo domani

Centro Italia : scossa di terremoto lieve avvertita tra reatino e aquilano (dati INGV)

ANALISI MODELLO EUROPEO: arriverà la pioggia nei primi giorni di ottobre?
Le PIOGGE ‘fantasma’ tra 1 e 2 ottobre…

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti