Protezione Civile: pioggia, vento, temporali e calo termico in arrivo

Una perturbazione in arrivo da Nord provocherà nei prossimi due giorni un peggioramento del tempo, che domani interesserà le regioni settentrionali (Nord-Est in particolare) e poi Giovedì anche il Centro-Sud, con piogge, temporali, vento e calo termico.

Ecco il bollettino meteo della Protezione Civile per domani, Mercoledì 3 Febbraio 2016:

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su, Valle d’Aosta occidentale, Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e settori costieri del Veneto, con quantitativi cumulati moderati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del Triveneto, settori alpini e meridionali della Lombardia, settori alpini del Piemonte, Liguria centro-orientale, Emilia-Romagna, Toscana centro-settentrionale e settori settentrionali di Umbria e Marche, con quantitativi cumulati da deboli a moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori pedemontani del Piemonte, sulle restanti zone di Lombardia, Liguria, Toscana, Umbria e Marche, su Lazio, settori occidentali di Abruzzo e Molise e settori tirrenici di Campania, Basilicata e Calabria centro-settentrionale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati.
Nevicate:
– al di sopra dei 500-700 m sulle zone alpine con apporti al suolo generalmente moderati, fino ad abbondanti su quelli occidentali ed orientali;
– in calo in serata fino agli 800-1000 sulle zone appenniniche di Romagna e settori settentrionali di Marche ed Umbria, con apporti al suolo deboli.
Visibilità: nottetempo ed al primo mattino nebbie diffuse sulla Pianura Padana.
Temperature: in sensibile calo nei valori serali al Centro-Nord.
Venti: inizialmente localmente forti occidentali sulla Sardegna e dai quadranti meridionali sulle coste toscane e sulla Puglia meridionale, con tendenza ad intensificarsi fino a burrasca forte su Sardegna. Dal pomeriggio, tendenti a forti settentrionali lungo i settori alpini, su Friuli Venezia Giulia, Romagna, Marche, Umbria, Toscana, Liguria, basso Piemonte, settori costieri del Lazio, con rinforzi di burrasca sul nord-est, zone tirreniche e sulla Liguria.
Mari: molto mossi, tendenti ad agitati, i bacini occidentali, fino a molto agitato il Mar di Sardegna; tendente a molto mosso l’Adriatico centro-settentrionale e lo Ionio.

Guarda: “Inverno caraibico” in Salento: video strepitoso da Punta Prosciutto

 

Puoi inviarci messaggi, foto e video attraverso WhatsApp, al numero 3475844579


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Disastro all’hotel Rigopiano : è stato uno tsunami di neve provocato dal terremoto
  • Terremoto Italia centrale: aggiornamento da parte degli esperti INGV
  • Abruzzo: forte rischio valanghe nelle prossime ore
  • Le ultimissime METEO sino alla fine di gennaio: le 6 cose da sapere!
  • COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti