Lungo termine: escalation di instabilità, prima atlantico e poi artico?

Previsioni meteo a lungo termine/ Dopo le mensilità di Dicembre e Gennaio caratterizzate dalla massiccia presenza dell’anticiclone di matrice Sub Tropicale, Febbraio sembra voglia perlomeno risultare instabile e perturbato. In questo articolo andremo ad individuare una linea di tendenza affidabile sull’evoluzione a lungo termine.

Osservando le ultime emissioni modellistiche in versione ens si nota un graduale abbassamento del fronte polare, questo permetterà l’arrivo sull’Italia di una serie di perturbazioni di origine atlantica sempre più intense. Tuttavia il freddo e la neve a bassa quota sembrano ancora un miraggio. In realta secondo gli ultimi aggiornamenti della MJO e dei principali indici descrittivi a partire dalla seconda decade di Febbraio le possibilità di irruzioni di aria di origine artica aumentano notevolmente.

Data la distanza temporale per maggiori dettagli dobbiamo ancora attendere qualche giorno. Fino ad allora, ci troveremo a fare i conti con clima atlantico che si addici maggiormente alla stagione autunnale che a quella invernale.

Lungo termine: escalation di instabilità, prima atlantico e poi artico?

 

Puoi inviarci messaggi, foto e video attraverso WhatsApp, al numero 3475844579


Articolo di Luca Mennella


Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Piogge eccessive in Calabria, accumuli superiori ai 150 mm. Frane nel catanzarese
  • Nuove nevicate nel deserto del Sahara: il 2017 continua a stupire
  • Incendi in Liguria: distrutto almeno metà dello splendido bosco di querce da sughero a Bergeggi
  • Le ultimissime meteo delle 12: le 8 cose da sapere da qui ai primi di febbraio!
  • ANOMALIE TERMICHE dell’ultima settimana in Europa: FREDDO, ma non per tutti (MAPPA all’interno)
  • COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti