Previsioni meteo: irruzione artica il 2-3 Marzo. Temporali, neve e venti tempestosi!

Una nuova perturbazione segnerà l’avvio del mese di Marzo. Nella giornata di domani avremo al Sud Italia gli ultimi strascichi del ciclone che ha portato forte maltempo su gran parte della penisola e venti violenti soprattutto sulle regioni del Centro-Sud.

A seguire, avremo un temporaneo miglioramento, che porterà tempo stabile per buona parte della giornata di Mercoledì su tutto lo Stivale. Ma durerà poco: come detto arriverà una nuova perturbazione, questa volta legata all’abbassamento del fronte polare sul Centro-Europa, che farà convogliare aria più fredda di origine artica proveniente quindi da Nord su aria più umida e calda pre-esistente. Un mix molto pericoloso che infatti scatenerà con tutta probabilità temporali.

Tutto ciò nelle ultime ore di Mercoledì 2. Più nel dettaglio, la perturbazione raggiungerà le regioni settentrionali fra tardo pomeriggio e serata, con piogge, rovesci e temporali. Vi potranno essere anche temporali di neve a quote collinari e montuose, specialmente sui rilievi del Nord-Est. Probabilissime anche grandinate e rovesci di gragnola fino in pianura sul Triveneto, che sarà l’area maggiormente colpita dalla perturbazione fra la sera e le ore notturne. Nel corso di Giovedì 4, poi, il maltempo si sarà già spostato al Centro-Sud, ma con modalità ben più attenuate.

Attenzione al vento: la perturbazione si organizzerà come un nuovo profondo ciclone, che potrebbe toccare i 995 millibar di pressione. Isobare strette e notevole gradiente di pressione saranno alla base di intensi venti a rotazione ciclonica che interesseranno nuovamente gran parte della penisola.

In particolare, dal pomeriggio di Mercoledì, avremo venti molto forti dai quadranti settentrionali e occidentali, su Alpi occidentali, fra Val d’Aosta, Piemonte e Liguria di Ponente, Sardegna, Toscana. Le raffiche potranno raggiungere i 70-90 km/h, con punte addirittura intorno ai 100, su Sardegna e sulle Alpi occidentali. Poi nel corso di Giovedì gli intensi venti si estenderanno al resto delle Alpi e in generale al Centro-Sud, risultando più forti sulle Marche e sull’area tirrenica, con raffiche fino a sfiorare i 70-80 km/h.


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Lago di Garda : altre due deboli scosse di terremoto oggi tra Pai, Castelletto, Crero

Violento temporale a Mezzago, alberi abbattuti e detriti per strada

Lombardia : violenti temporali nella notte, nubifragio colpisce Merate [LECCO]

Il TEMPORALI di LUNEDI 24 al centro-nord (le mappe)
AGGIORNAMENTO previsioni meteo LIVE per OGGI, DOMANI e i prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti