14 Aprile 1912: affonda il Titanic, oggi l’anniversario della tragedia

Il 14 Aprile di 104 anni fa dopo quattro giorni di navigazione, verso le 13:30, il capitano del Titanic consegnò a Bruce Ismay un messaggio appena ricevuto dal vapore Baltic, segnalava la presenza di ghiaccio a 400 km sulla rotta del Titanic: tuttavia, il capitano non diminuì la velocità. Il direttore della White Star non diede eccessivo peso alla cosa e giudicò sufficiente spostare la rotta del transatlantico sulla Outward Southern Track, un corridoio di navigazione concordato per le navi di line

Alle 23:40 di Domenica 14 Aprile la nave speronava un Iceberg che provocò diverse falle sulla fiancata destra della nave, 2 ore e 40 minuti più tardi la nave si spezzò in due e affondò completamente. Nel disastroso naufragio persero la vita circa 1500 persone tra equipaggio e passeggeri, solo 706 persone riuscirono a salvarsi per mezzo delle scialuppe. Avveniva così il naufragio più famoso della storia.

La quasi totalità dei 706 superstiti risultò consistere nelle persone che avevano preso posto sulle lance, mentre pochissimi furono i superstiti tra quanti si trovavano a bordo del Titanic nella fase finale dell’affondamento. Infatti la temperatura esterna era di circa 0 gradi e gran parte dei naufraghi morì per ipotermia e non per annegamento. A seguito dell’affondamento numersi furono i processi  e le opere di ricostruzione delle dinamiche che portarono all’affondamento del Titanic.

14 Aprile 1912: affonda il Titanic, oggi l’anniversario della tragedia

 

Puoi inviarci messaggi, foto e video attraverso WhatsApp, al numero 3475844579


Articolo di Luca Mennella


Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Sciame sismico al Centro Italia: comunicato pubblicato dalla Protezione Civile
  • Allerta meteo Protezione Civile per domenica 22 gennaio 2017 : emessa criticità massima
  • Sequenza sismica Campobasso : altre due lievi scosse di terremoto oggi tra Vinchiaturo e Baranello
  • CONFERMATO il rinforzo delle correnti occidentali sull’Europa, ecco le conseguenze sul Mediterraneo
  • News del sabato: prima l’instabilità, poi un rinforzo delle correnti occidentali?
  • COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti