Temporali in pianura Padana : forti grandinate fra Mantova, Verona e Vicenza

Un sistema temporalesco multicellulare sta interessando la pianura Padana, segnatamente le aree fra Lombardia orientale, Veneto, Trentino ed Emilia settentrionale, dopo che il temporale ieri sera aveva preso forma sul Piemonte.

Per l’intera nottata questo agglomerato di temporali ha attraversato molto lentamente tutto il Nord Italia, in seno alle correnti fresche atlantiche venute a contatto col caldo africano giunto nel week-end. I fenomeni sono risultati a tratti violenti, come spesso avviene in situazioni che vedono la presenza di un sistema temporalesco a multicella, ovvero un vasto temporale formato da numerosi nuclei temporaleschi al suo interno.

Oltre a forti piogge e colpi di vento si segnalano centinaia di fulminazioni prodotte in poche ore e anche fortissime grandinate che hanno colpito in maniera particolare le aree pianeggianti fra mantovano, veronese e vicentino. Fortemente colpita l’area di Mantova dove in tarda nottata, poco dopo le 04.00, si è scatenata una violenta grandinata che ha letteralmente imbiancato numerosi settori della città e delle aree limitrofe.
Ora il temporale è posizionato per gran parte fra Veneto meridionale ed Emilia dove continua a portare forti piogge e qualche locale grandinata. Tenderà a perdere forza col passare dei minuti e delle ore, spostandosi lentamente verso est/sud-est.

Segui i satelliti e i radar in tempo reale per scrutare il movimento di nubi e temporali dall’alto.

Grandine nel mantovano

Illasi, nel veronese

Mantova

 


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Puglia : crollo delle temperature di 10°C! Ritornano piogge e temporali?

Previsioni meteo, domani crollo termico al centro-sud! Arrivano anche i temporali

Ultim’ora: devastante incendio in Molise, chiuse autostrada e ferrovia, evacuata la FIAT di Termoli

MODELLO EUROPEO: il ritorno dell’alta pressione entro fine mese, tuttavia…
PREVISIONI METEO: qualche giorno in compagnia di temperature più gradevoli, poi il rinforzo dell’alta pressione

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti