Disastro Genova: il petrolio finisce in mare, sospinto dai venti da Nord [VIDEO]

Come già raccontatovi nella giornata di ieri, lo sversamento di petrolio causato dalla rottura delle tubature che collegano il Porto Petroli alla raffineria Iplom di Busalla continua a mietere danni alla fauna del posto, soprattutto a quella marina, naturalmente più esposta al petrolio e al suo affluire nei corsi d’acqua.

Nelle ultime ore, inoltre, il petrolio ha raggiunto anche la zona di mare a Sampierdarena, preoccupando addetti ai lavori e non. Questo complice il peggioramento delle condizioni atmosferiche ovvero il rinforzo del vento dai quadranti settentrionali.

Intanto è sempre più allarmante, come detto, la situazione animali: papere, anatre e oche sono state completamente ricoperte di petrolio. Numerosi pesci e rane sono morti.

 


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Lieve scossa di terremoto avvertita a Fiuggi, nel frusinate

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Domenica 23 Luglio

INGV sulle scosse al Centro Italia: “livelli di sismicità superiori alla media”

L’ANTICICLONE del prossimo weekend: sarà davvero così forte?
CALO TERMICO: ecco DOVE si farà sentire maggiormente nei prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti