Allarme alluvione a Parigi: la Senna fa paura, chiude il Louvre. In ginocchio la zona a Sud della capitale.

Una storica ondata di maltempo sta colpendo la Francia e anche la Germania meridionale (vedi qui le ultime news). La situazione più critica, per quanto concerne la Francia si registra nell’area di Parigi, dove si stanno verificando inondazioni, frane e gravi disagi. Sono i dipartimenti a Sud e a Est di Parigi le zone più colpite: Souppes-sur-Loing, Loiret e Seine-et-Marne fra questi. 

Ma nelle ultime ore è salita la preoccupazione anche per Parigi città. Il governo di Parigi ha emesso un’allerta arancione, con il livello della Senna che ha superato i cinque metri. Il record per il fiume è di 8,60 metri, raggiunto durante la storica alluvione del 1910, quindi ancora ben lontano, ma la previsione è di una ulteriore crescita, col raggiungimento quasi dei 6 metri. Il fiume in piena ha comunque determinato l’allagamento di alcune zone più basse. Nel centro, le acque della Senna hanno raggiunto gli ampi marciapiedi del lungo fiume. Era dal 1992 che la Senna non raggiungeva tali livelli.

Il presidente francese, François Hollande, ha annunciato che verrà dichiarato lo stato di catastrofe naturale per le zone della Francia colpite dal maltempo. La dichiarazione avverrà mercoledì, durante il prossimo Consiglio dei ministri, e permetterà lo sblocco immediato dei fondi di solidarietà. Hollande ha parlato davanti al congresso dei sindaci. Per la giornata di domani, Venerdì 3 Giugno, è stata decisa la chiusura del Louvre, il museo più  frequentato al mondo: questo per “procedere in modo preventivo, ad evacuare le opere situate in zona inondabile”, si legge in una nota diffusa a Parigi.

[nggallery id=538]


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: freddo intenso e nevicate al centro-sud domani

Maltempo in Puglia : temporali nevosi nel barese. Forte gragnola su Bari, imbiancata!

Catastrofe in Cile: enorme frana travolge un paese, morti e dispersi

Meteo a 7 giorni: l’alta pressione inseguirà il FREDDO, ma a Natale…
Meteo a 15 giorni: dopo Natale probabili nuove fasi perturbate su mezza Italia

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti