Arriva il Solstizio d’Estate alle 00.43 del 21 Giugno 2016 insieme alla luna piena

Ci siamo, fra poche ore farà il suo esordio la stagione estiva anche sul piano astronomico dopo che dal punto di vista meteorologico abbiamo visto cominciare l’estate il 1° giugno.

Alle 22.43 UTC di oggi ( orario al meridiano di Greenwich ), corrispondenti alle 00.43 italiane del 21 giugno 2016, la Terra giungerà al giro di boa raggiungendo il Solstizio d’estate. Oggi pertanto è risultato il giorno più lungo dell’anno e da domani comincerà il lento declino che vedrà l’aumento lento ma costante dei minuti di buio.
Si tratta inoltre di un Solstizio speciale, in quanto coinciderà con la presenza della Luna piena. Questo fantastico binomio avviene una volta ogni 70 anni.

Cos’è il solstizio? Il solstizio in astronomia è definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima (nel caso del Solstizio d’Estate parliamo di declinazione massima). Il fenomeno è dovuto all’ inclinazione dell’asse di rotazione terrestre rispetto all’eclittica. Dunque nell’Emisfero Boreale avremo il maggior numero di ore di luce, mentre nell’emisfero Australe avremo il maggior numero di ore di buio.
Altre interessanti fenomeni che coincidono col Solstizio d’Estate riguardano le località poste sul Tropico del Cancro e il Circolo Polare Artico. Sul tropico dell’Emisfero Boreale oggi 20 Giugno è l’unico giorno in cui il Sole è posto allo Zenit, ovvero risulta perpendicolare (senza proiettare ombre). Sul Circolo polare artico, ovvero sul 66° parallelo (da non confondere con il Polo Nord, posto al 90° parallelo), oggi 20 Giugno è l’unico giorno dell’anno dove il Sole non tramonta.

Ricevi le notifiche delle notizie più importanti (meteo, terremoti e altro)


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto oggi: scossa leggera ma avvertita in Romagna, nella zona di Faenza

Meteo Protezione Civile: domani instabilità in aumento

Crollo sull’Everest: il famoso Hillary Step non c’è più

ANTICICLONE sul Mediterraneo: ecco le regioni più interessate
Non solo 2003, chi si ricorda dell’estate del 2009 in Piemonte?

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti