Puglia : emergenza alga tossica sulle coste. Peggiorata la situazione

È nettamente peggiorata la situazione sulle coste pugliesi dopo il secondo rilevamento effettuato a metà Luglio dall’Arpa sulle coste pugliesi riguardo la presenza dell’alga tossica. Inizialmente il bollino rosso era relegato solo a Giovinazzo e Torre Canne, ora invece la situazione è nettamente peggiorata da Bisceglie sino a San Giorgio, coinvolgendo quindi il litorale della Bat e gran parte del barese centro-settentrionale.

L’alga tossica si è dunque estesa a vista d’occhio complici i diversi giorni di mare mosso/agitato determinato dalla presenza di venti di maestrale. Migliora invece la situazione a Torre Canne mentre vi è stato un aumento della concentrazione di alga tossica nel leccese, in particolare a Porto badisco dove è stato emanato il bollino rosso.

L’alga tossica, scientificamente chiamata Ostreopsis Ovata, è giunta sulle coste pugliesi intorno al 2000 :  contiene una tossina che provoca danni alla fauna marina (stelle di mare, ricci, granchi, molluschi) e fastidi ai bagnanti (riniti, faringiti, laringiti, febbre, bronchiti, congiuntiviti).
Nelle località a bollino rosso/ giallo è altamente consigliato di non stazionare lungo le coste rocciose specie durante le mareggiate
 (l’alga che si posa sulle rocce libera le tossine nell’aria). Inoltre bisogna evitare il consumo di frutti di mare crudi come cozze e ricci.


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Lieve scossa di terremoto avvertita a Fiuggi, nel frusinate

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Domenica 23 Luglio

INGV sulle scosse al Centro Italia: “livelli di sismicità superiori alla media”

CALO TERMICO: ecco DOVE si farà sentire maggiormente nei prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti