Serie di terremoti al Centro : due scosse in Umbria con epicentro a Norcia, nettamente avvertite

Terremoti al Centro Italia/ Una vera e propria crisi sismica si è attivata dalle ore 03.36 di oggi sull’Appennino centrale dopo una scossa di magnitudo 6.0 che ha provocato morte e distruzione fra Lazio, Abruzzo, Umbria e Marche.

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

Le scosse più intense hanno interessato l’area fra Accumoli e Amatrice, in provincia di Rieti ( Lazio ), dove attualmente troviamo i maggiori danni e purtoppo già 21 vittime stando agli ultimissimi aggiornamenti.
L’epicentro delle scosse non è sempre stazionario come ad esempio dimostrano le due scosse registrate alle 08.54 e alle 09.10 che hanno raggiunto la magnitudo del 3.5 e del 3.6 : in questo caso l’epicentro è stato localizzato esattamente su Norcia, circa 20 km a nord dell’epicentro principale. Entrambe le scosse sono state ben avvertite dalla popolazione già fortemente scossa dalle oltre 70 scosse registrate dalla notte.

Rete sismica di monitoraggio, con scosse significative e strumentali, disponibile QUI.
Seguici su Facebook per il monitoraggio in diretta —> QUI

Hai avvertito il terremoto? Segnalalo QUI

Ecco i centri abitati presenti nel raggio di 20 km :

Comune Prov Dist Pop
Norcia PG 4 4915
Castelsantangelo sul Nera MC 12 310
Arquata del Tronto AP 13 1287
Cascia PG 13 3248
Accumoli RI 13 653
Preci PG 13 757
Visso MC 17 1180
Montegallo AP 17 573
Ussita MC 17 420
Cerreto di Spoleto PG 19 1122
Cittareale RI 19 470
Poggiodomo PG 19 135
Montemonaco AP 19 635

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Sicilia : debole scossa di terremoto a largo del siracusano [PACHINO] – dati INGV

PIEMONTE/ Vasto incendio sta colpendo la Val Susa. Fiamme e nubi di fumo a Bussoleno

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 22 ottobre 2017 (ultimi terremoti, orario)

MODELLO EUROPEO: azione ARTICA sul Mediterraneo? Le probabilità sono in aumento
LUNGO TERMINE: crescono le chances di una fase INSTABILE ARTICA, vediamo perchè.

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti