Cambio orario 2016: l’ora solare prenderà il posto dell’ora legale, data e info varie

Ottobre è appena cominciato ma giorno dopo giorno stiamo assistendo all’inesorabile avanzata dell’Autunno, quanto meno da un punto di vista astronomico, con le giornate che si “accorciano” progressivamente grazie alla riduzione della luce pomeridiana.

Una netta ulteriore riduzione verrà data dal cambio orario, previsto nell’ultimo week end del mese, ovvero la notte fra Sabato 29 e Domenica 30 Ottobre, quando dovremo spostare l’orologio portando le lancette un’ora indietro (molti dispositivi come pc, tablet, smartphone, in realtà, lo faranno automaticamente).

L’ora legale adesso in vigore verrà sostituita dall’ora solare, che ci accompagnerà per il restante periodo autunnale, per l’intera stagione invernale, e ci lascerà poi all’inizio della primavera, in data 26 Marzo 2017.

Il cambio dell’ora ci farà dormire un’ora in più ma potrà rappresentare anche un problema per diverse persone. Ricordiamo che effetti indesiderati dell’ora solare e del suo ritorno sono rappresentati da irritabilità, stanchezza, difficoltà a concentrarsi, abbassamento dell’umore. Si stima infatti che circa 12 milioni di italiani possano soffrire di qualche disagio legato al cambio dell’ora.

«L’effetto del cambio di orario sulle persone può essere molto diverso da persona a persona – afferma lo psichiatra Michele Cucchi, direttore scientifico del Centro Medico Sant’Agostino di Milano – soprattutto in funzione del loro essere costituzionalmente più “gufi” o “allodole”: i primi, più simili agli animali notturni, prediligono lavorare e essere attivi alla sera; mentre le allodole, per le quali “il mattino ha l’oro in bocca”, hanno una spiccata propensione a rendere maggiormente nelle prime ore della giornata». E saranno proprio le “allodole”, le persone più mattiniere appunto, «a risentire di più del cambio dell’ora legale». Un umore cattivo potrebbe scaturire anche dalle minori ore di luce. Questo perché la luce aiuta il cervello a secernere la serotonina, l’ormone del buonumore.

Un fattore importante che modula l’effetto dei ritmi biologici sulla performance è l’età. «Spesso i giovani hanno un profilo ad alta performance alla sera, mentre i meno giovani prediligono partire con il piede giusto alla mattina presto – aggiunge Cucchi -. I meno giovani sono inoltre più resistenti alla riduzione delle ore di sonno e riescono a rendere meglio anche quando dormono poco».

Ricevi le notifiche delle notizie più importanti (meteo, terremoti e altro)


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Tornado fra Emilia Romagna e Veneto: edifici distrutti e danni ingenti ad attività agricole [VIDEO]

Meteo Roma Ponte 1 Maggio: le previsioni per la capitale

Meteo news: Filippine, spettacolare nube iridescente. Il VIDEO

Valle d’Aosta: quanta NEVE fresca!
Tutto sul tempo del PRIMO MAGGIO (mappe all’interno)

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti