Uragano Matthew devasta le Grandi Antille ( 25 morti ) e ora punta la Florida. Allerta massima

Sta giungendo al termine il disastroso passaggio dell’uragano Matthew all’interno del mar dei Caraibi, dove ha seminato morte e distruzione per diversi giorni. Haiti, Cuba, Giamaica e Porto Rico hanno subito danni immensi a causa delle raffiche di vento spaventose, superiori ai 250 km/h, e alle piogge incessanti a carattere di nubifragio.

Purtoppo 25 persone hanno perso la vita e molte altre risultano ferite. Tante le famiglie sfollate specie fra Haiti e Giamaica.
Al momento l’uragano sta imperversando nell’arcipelago delle Bahamas e proprio in corrispondenza di questo specchio d’acqua è atteso un nuovo aumento della sua intensità. L’attuale categoria 3 dell’uragano potrebbe evolvere nuovamente in categoria 4 nel corso delle prossime ore, momento in cui è previsto il suo transito nei pressi della Florida.

L’uragano di categoria 3 si trova a circa 480 chilometri a sud-ovest di Palm Beach, in Florida, con venti forti fino a 185 chilometri orari. Matthew dovrebbe raggiungere la categoria 4 nel suo transito lungo le coste sud-orientali degli Stati Uniti, sviluppando nuovamente raffiche di vento superiori ai 230 km/h. L’allerta massima è stata diramata sulle coste della Florida, dove l’uragano potrebbe provocare ingenti danni fra stasera e domani mattina.

[imagebrowser id=655]

Puoi inviarci messaggi, foto e video attraverso WhatsApp, al numero 3475844579


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Terremoto al Centro Italia: scossa nettamente avvertita fra Ascoli Piceno, Teramo
  • Terremoto violento nel Pacifico, superata allerta tsunami
  • Allarme tsunami in Oceania : forte scossa di terremoto alle isole Salomone. Tremano i sismografi italiani
  • MODELLO EUROPEO: il rinforzo del vortice canadese, quali conseguenze sul tempo d’Europa?
  • L’anticiclone sull’Europa sino a metà dicembre, poi…
  • COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti