Intense scosse in Romania e in Bosnia : attività sismica molto elevata in Europa e nel Mediterraneo

Attività sismica davvero sostenuta nelle ultime settimane sull’Europa meridionale e nel Mediterraneo, come evidenziato dalle tantissime scosse registrate e avvertite in più punti del Vecchio Continente.

Non solo la devastante sequenza sismica al centro Italia, ma anche altri episodi più o meno importanti che ogni giorno si verificano lungo le aree di scontro fra la placca africana e quella europea. La scossa registrata nel cuore del mar Tirreno con magnitudo 5.7, quella in Basilicata con magnitudo 4.2 ( entrambe a gran profondità) e le svariate scosse rilevate sui Balcani, dimostrano come ci troviamo in un periodo particolarmente attivo dal punto di vista sismico. Sicuramente non si tratta della prima volta di una situazione simile, considerando che ci troviamo in un’area altamente sismica e che già più volte nel corso della storia si sono verificate sequenze sismiche di assoluto rilievo ( anche maggiori di quelle che stiamo tutti vivendo in questi giorni).

Nonostante la violenta scossa di magnitudo 6.5 di ieri mattina, l’energia nel sottosuolo è ancora elevatissima come dimostrano le centinaia di scosse ancora in atto fra maceratese, reatino, ascolano e perugino. La placca africana continua ad esercitare pressione sulle faglie dove la tensione è massima e ciò potrebbe comportare ancora terremoti nel Mediterraneo ( impossibile dire dove, quando e soprattutto se ci saranno).

Nelle ultime ore si sono verificate nuove scosse di terremoto abbastanza intense, con magnitudo superiore al quarto grado : la prima alle 10.38 in Bosnia Erzegovina, quasi a ridosso del mar Adriatico, la seconda alle 13.00 sulla Romania orientale.
La prima ha raggiunto la magnitudo 4.2 della scala richter ( avvertita su gran parte della Bosnia meridionale e in Croazia), la seconda invece è risultata del grado 4.0. Scosse registrate anche sulla Grecia nord-occidentale a ridosso dell’Albania dove insiste da giorni una sequenza sismica notevole. Tutti fattori che indicano la vivacità sismica attuale.

Per seguire le scosse nel mondo e in Europa clicca qui >>>
Per seguire le scosse in Italia ( significative e strumentali), clicca qui >>>

 

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Scosse di terremoto sull’Etna: sisma avverto dalla popolazione nel catanese

Forte boato avvertito a Cassino: movimenti delle falde acquifere la causa

Emilia Romagna: leggera scossa di terremoto vicino Modena

Weekend di CRESCENTE INSTABILITA’ sulle regioni settentrionali, FORTI TEMPORALI e CALO TERMICO la prossima settimana
I TEMPORALI di DOMENICA 25 secondo la PROTEZIONE CIVILE

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti