Terremoto: anche in Abruzzo sfollati e strutture inagibili, il punto della situazione

Terremoto Abruzzo – Le intense scosse del 26 ottobre e in particolar modo quella di magnitudo 6.5 di ieri mattina, hanno generati danni anche in Abruzzo.

In particolare sono 44 i comuni abruzzesi maggiormente interessati. Tttavia i problemi maggiori si registrano nella provincia di Teramo, qui 18 sono i centri interessati, poi a seguire la provincia dell’Aquila con 14, Chieti 8 e infine la provincia di Pescara con quattro comuni. Attualmente sono stati sgomberati i centri storici di Montorio al Vomano, Isola del Gran Sasso e Tossicia dove si registrano i danni più gravi.

Ad Atri, a scopo precauzionale è stato chiuso il reparto di rianimazione con i pazienti trasferiti in altre strutture. Di conseguenza, cresce anche il numero degli sfollati che attualmente conta circa 2.500 unità. La Protezione Civile sta operado su tutto il territorio, e in partciolar modo sta allestendo campi per ospitare gli sfollati. Maggiori informazioni verranno fornite nel corso dei prossimi aggiornamenti.

Terremoto: anche in Abruzzo sfollati e strutture inagibili, il punto della situazione

Puoi inviarci messaggi, foto e video attraverso WhatsApp, al numero 3475844579


Articolo di Luca Mennella


Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Terremoto in Abruzzo: sequenza di scosse al confine con le Marche, epicentro su Valle Castellana
  • Terremoto al Centro Italia: scossa nettamente avvertita fra Ascoli Piceno, Teramo
  • Terremoto violento nel Pacifico, superata allerta tsunami
  • MODELLO EUROPEO: il rinforzo del vortice canadese, quali conseguenze sul tempo d’Europa?
  • L’anticiclone sull’Europa sino a metà dicembre, poi…
  • TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI

    COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti