Terremoto Centro Italia: parla il sismologo INGV sull’evoluzione dello sciame sismico

Continua a tremare la terra nell’area appenninica del Centro Italia. Lo sciame sismico non accenna ad attenuarsi ma prosegue con scosse di terremoto anche intense, come quella di stanotte magnitudo 4.8. E poi tante scosse piccole (2°-3° Richter), che risultano però avvertibili nell’area dell’epicentro e quindi non fanno altro che tenere costantemente alto il livello di apprensione fra la gente.

Le dichiarazioni dell’Ingv, attraverso la voce del sismologo Alessandro Amato, non sono di certo confortanti. Secondo l’esperto, lo sciame sismico legato alle scosse del 24 e 30 ottobre proseguirà per mesi in modo intenso e per anni in modo più blando e non sono escluse repliche anche forti, di magnitudo superiore a 5. Amato spiega all’agenzia Agi che “la scossa di stanotte rientra nel novero delle possibilità dopo un evento forte”. Improbabile -spiega Amato- che si ripeta un’altra scossa da 6.5, ma “nell’ambito di un lento calo della potenza ci aspettiamo nuovi picchi, come quello di stanotte e anche oltre”.

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI

Ricevi le notifiche delle notizie più importanti (meteo, terremoti e altro)


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto centro Italia : due scosse intense avvertite tra Perugia, Macerata, Ascoli, Teramo, Rieti, Terni, L’Aquila

Terremoto Marche : doppia intensa scossa alle 23.17 e alle 23.20. Paura nel maceratese

Terremoto : improvvisa serie di scosse intense al centro. Paura tra Marche e Umbria

Ultimissime della sera: standard di una ritrovata variabilità primaverile
PREVISIONI METEO: il volto instabile ed irrequieto della primavera

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti