La piena del Tanaro devasta il cuneese: a Priola una casa sventrata dal fiume [VIDEO]

Il tempo è migliorato e la pioggia ha smesso di cadere ma è ora il momento della conta dei danni. Ci vorrà molto lavoro e grande forza di volontà per ripristinare almeno in parte la situazione precedente a questa grande alluvione che ha colpito il Piemonte.

Nel cuneese, fra i tanti corsi d’acqua esondati e le tante criticità, c’è il Tanaro ad aver creato i maggiori danni. La piena del fiume ha provocato danni. Nella Valle Tanaro il fiume e i suoi affluenti hanno lasciato una grande devastazione: danneggiata la ferrovia turistica, appena riattivata, a Priola, innumerevoli le frane e le strade interrotte, campi allagati, fabbriche e attività artigianali e commerciali, case e cantine invase dall’acqua.

Il Tanaro ha fatto paura anche più a valle, uscendo dagli argini nell’Astigiano, mentre nel capoluogo di provincia gli argini hanno retto alla piena. Una sessantina i tratti delle strade provinciali e i ponti chiusi nella provincia di Cuneo, dove decine di persone hanno scelto di trascorrere la notte fuori casa.

Fra le zone più colpite la frazione di Pievetta di Priola, dove il fiume è esondato invadendo le strade del paese. Le immagini girate con il drone evidenziano i danni causati a una villetta letteralmente aperta dalla furia delle acque.

Puoi inviarci messaggi, foto e video attraverso WhatsApp, al numero 3475844579


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Terremoto Centro Italia: moderata scossa avvertita alle 11:39
  • Sicilia nuovamente sott’acqua: numerose criticità lungo il versante ionico
  • Nubifragio Augusta: intense piogge e allagamenti anche nel siracusano
  • Il ‘super’ FREDDO sull’Italia potrebbe arrivare da EST
  • Come si è comportato il mese di NOVEMBRE in Europa e in Italia?
  • COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti