Previsioni Meteo : irruzione artica da lunedi. Attesi intensi venti di bora e crollo delle temperature

Previsioni meteo/ Come già accennato nei giorni scorsi, va via via delineandosi la prima importante irruzione di aria fredda della stagione autunnale, quasi in concomitanza con l’inizio dell’inverno meteorologico.

L’irruzione fredda si concretizzerà tra lunedi e mercoledi a sentirne gli effetti sarà gran parte del Paese : aria molto fredda di origine artica irromperà dai Balcani e dall’alto Adriatico nella mattinata di lunedi portando un sensibile calo delle temperature su tutto il Nord. Si innescheranno anche intensi venti di Bora che spireranno principalmente sulle coste adriatiche del nord-est con raffiche localmente superiori ai 90 km/h. Ci saranno anche delle piogge che precederanno l’arrivo del freddo.

Fra lunedi e martedi l’aria fredda si espanderà anche al centro-sud sempre attraverso forti venti di bora che provocheranno un deciso calo delle temperature anche di oltre 10 °C.

Ci sarà la neve? La perturbazione risulterà molto secca in quanto si tratta di un rapido passaggio freddo che si realizzerà in condizioni di moderata stabilità atmosferica. Pertanto non ci saranno precipitazioni diffuse e quindi nevicate diffuse.
Qualche locale e debole nevicata potrà interessare l’Appennino centrale ( a causa del fenomeno dello STAU) con fiocchi sin verso i 200/300 metri di quota tra lunedi sera e la giornata di martedi, mentre nella sola giornata di martedi si presenteranno deboli ed estremamente locali rovesci di neve o gragnola ( neve tonda) sulla Puglia sino a quote basse. Altrove i cieli si presenteranno in gran parte sereni o poco nuvolosi, specie sul lato tirrenico totalmente protetto dell’Appennino.

Irruzione artica elaborata dal modello matematico EMCWF. Temperature a 850 hpa ( circa 1450 metri di quota) per martedi 29 mattina diffusamente inferiori ai -3°C con picchi di -6°C sul lato adriatico. Qualche grado in più sulle isole Maggiori.
– Elaborazione grafica WRF a cura di www.lamma.rete.toscana.it

A farsi sentire maggiormente saranno proprio i venti di bora che spireranno intensamente su tutta la fascia adriatica e al sud sino a mercoledi. Temperature in crollo specie nei valori massimi al centrosud ( non si andrà oltre i 10/11 °C nelle ore diurne) e in quelli minimi al nord ( nella notte fra martedi e mercoledi minime diffusamente inferiori allo zero con picchi di -3 °C in pianura Padana).

Da mercoledi pomeriggio rapido ripristino delle condizioni di stabilità grazie all’alta pressione.

Puoi inviarci messaggi, foto e video attraverso WhatsApp, al numero 3475844579


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Terremoto Centro Italia: moderata scossa avvertita alle 11:39
  • Sicilia nuovamente sott’acqua: numerose criticità lungo il versante ionico
  • Nubifragio Augusta: intense piogge e allagamenti anche nel siracusano
  • Il ‘super’ FREDDO sull’Italia potrebbe arrivare da EST
  • Come si è comportato il mese di NOVEMBRE in Europa e in Italia?
  • COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti