Protezione Civile: allerta meteo per Martedì 20 Dicembre, pesante maltempo e nevicate

Il vortice depressionario presente nel Mediterraneo si avvicinerà ulteriormente all’Italia nel corso di domani, apportando un peggioramento diffuso sulle regioni peninsulari. Ecco la situazione prevista nel bollettino della Protezione Civile:

Previsioni meteo Martedì 20 Dicembre 2016

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sicilia nord-orientale e Calabria ionica centro-meridionale, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati, specie sulla Calabria;
– sparse su Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria centro-occidentale, Sardegna nord-orientale e sud-occidentale, Sicilia centrale e Calabria meridionale tirrenica con quantitativi cumulati moderati, anche a carattere di rovescio o temporale sulle due isole maggiori e Calabria;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto di Sardegna, Sicilia, Calabria e Liguria, su Lombardia meridionale, Emilia-Romagna occidentale ed Appennino romagnolo, Basilicata meridionale e tirrenica e sulla Puglia tarantina, con quantitativi cumulati da deboli a moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, sul resto del Centro-Sud, Veneto meridionale e resto di Emilia-Romagna e Lombardia, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.
Nevicate: a quote di pianura su Piemonte occidentale ed entroterra ligure centro-occidentale, in rialzo già dalla mattinata, con apporti al suolo moderati o localmente abbondanti; a quote intorno i 400-600 m sul resto delle zone alpine interessate dalle precipitazioni con quota neve in rialzo e apporti al suolo in prevalenza deboli; a quote superiori i 700 m sul resto dell’Appennino settentrionale ed apporti generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in locale sensibile aumento nei valori minimi su tutte le regioni peninsulari; senza variazioni di rilievo le massime.
Venti: inizialmente da forti a burrasca dai quadranti meridionali su isole maggiori, Calabria, e dai quadranti settentrionali sulla Liguria centro-occidentale; localmente forti sud-orientali sulle rimanenti regioni centro-meridionali con rinforzi sulle aree ioniche e da est sulla Toscana; localmente forti da nord-est sul Golfo di Trieste.
Mari: da agitati a molto agitati tutti i bacini occidentali e lo Ionio meridionale; molto mossi i restanti bacini, o localmente agitati l’Adriatico centro-settentrionale e lo Ioni settentrionale.

Ricevi le notifiche delle notizie più importanti (meteo, terremoti e altro)


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Debole scossa di terremoto in prossimità del Po, tra Ficarolo, Salara, Felonica, Bondeno

Violenta scossa di terremoto in Indonesia, epicentro sulla terraferma

Il lago di Tovel : gioiello del Trentino Alto Adige che si tinge di rosso

Ultimissime della sera: verso una CRESCENTE INSTABILITA’ nella prima decade di giugno?
PREVISIONI METEO: salgono le quotazioni per l’instabilità nel mese di giugno

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti