Hotel Rigopiano, la rabbia dei soccorritori : “siamo troppo pochi e abbandonati dallo Stato”

Sono oltre sei giorni che si scava senza sosta tra le macerie e la neve all’hotel Rigopiano di Farindola, in Abruzzo, devastato da una micidiale valanga. Le estenuanti ricerche da parte dei soccorritori non sono ancora terminate in quanto mancano all’appello ancora 15 persone ( 14 le vittime accertate).

I soccorritori, veri e propri eroi, stanno lavorando in condizioni drammatiche non solo per via del maltempo ma anche a causa dello Stato che sta dando poco peso alla situazione. Solo venticinque vigili del fuoco lavorano a Rigopiano nelle ricerche dei dispersi. Undici uomini di Pisa, otto di Roma e appena sei di Pescara. Per ordini superiori durante la notte il numero dei soccorritori viene ridotto del 30% e ciò rallenta notevolmente le opere di ricerca dei dispersi. In situazioni simili ci sarebbero voluti 300 uomini.

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

Sono gli stessi vigili del fuoco, che al momento si stanno facendo in quattro per scovare quanti più superstiti possibili, a muovere pesanti critiche verso la situazione che si è venuta a creare :  “una vasta area dell’hotel non è stata ancora battuta. Ci vorrebbe un esercito”, si sfogano i pompieri. Oltre allo scarso numero di soccorritori ci sono anche molte difficoltà tecniche, soprattutto di notte come denunciato da Marco Piergallini, pompiere e sindacalista Conapo : ” basterebbe mettere delle torri-luce per lavorare anche la notte. Siamo sempre gli stessi, ogni tanto chi si stancava a riposare un’oretta. Non c’è nemmeno un bagno chimico, e siamo in tanti qui, tra carabinieri, guardia di finanza, volontari, poliziotti, soccorso alpino e noi pompieri. La pipì la facciamo nella neve, per tutto il resto c’è il bosco. Il nostro pranzo di oggi è stato mezzo panino con la nutella, una merendina e un succo di frutta. La cena di ieri è arrivata alle 4 di notte: la pasta e fagioli era talmente compatta che il mestolo si reggeva da solo”.


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


E’ la settimana del Black-Friday: grandi sconti in arrivo, ecco come muoversi meglio

Terremoto in Emilia Romagna di ieri: “scosse profonde”, ecco le parole dell’INGV

Previsioni meteo oggi: attesa una giornata stabile ma fredda

La dislocazione del VORTICE POLARE in questo 2017, quali sono le novità rispetto agli altri anni?
La STORICA ed ECCEZIONALE ondata di FREDDO del dicembre 2009 nel Triveneto: -18°C ad Udine, -12°C a Pordenone

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti