Maltempo Abruzzo: agricoltura in ginocchio, vigne e 1 milione di olivi danneggiati

Maltempo Abruzzo – L’emergenza maltempo in Abruzzo è tutt’altro che rientrata. Infatti dopo l’emergenza neve e quella terremoto, l’mergenza frane sta causando gravi danni in tutta la regione.

Quelli che risultano maggiormente interessati dal susseguirsi di calamità naturali sono gli agricoltori e gli allevatori abruzzesi. Secondo la Coldiretti:” Con lo scioglimento della neve appaiono in tutta la loro drammaticità gli effetti del terremoto e delle nevicate che hanno provocato danni ad almeno 5mila aziende agricole. Non solo stalle crollate e case scoperchiate, ma anche danni gravissimi sono stati inferti al territorio dalle precipitazioni nevose che in alcune zone hanno raggiunto i tre metri, seppellendo alberi e coltivazioni in campo. Anche gli olivi, informa la Coldiretti, hanno fatto le spese dell’ondata di neve e gelo e ci vorranno quattro o cinque anni, in molte zone, prima che le nuove piante, in sostituzione di quelle abbattute, siano in grado di produrre, non garantendo reddito, in tale periodo, agli olivicoltori abruzzesi. Terremoto e maltempo hanno provocato anche un generale dissesto del territorio con ettari di terreno agricolo fertile franato che, non essendo più stabile, non consentirà per anni la normale coltivazione. “

Una situazine tragica che non vede vie di uscita in tempi brevi. Maggiori informazioni verranno fornite nel corso dei prossimi aggiornamenti.

Maltempo Abruzzo: agricoltura in ginocchio, vigne e 1 milione di olivi danneggiati


Articolo di Luca Mennella


Ultime notizie Leggi tutte


Impressionante grandinata nel vicentino: fiumi di grandine a Valdagno [VIDEO]

Violenta grandinata nel padovano: Conselve e Monselice fra i comuni più colpiti

Terremoto oggi: improvvisa serie di scosse nella Sicilia orientale (Adrano, CT)

WEEK-END: ecco dove avremo il CALDO più intenso (LE MAPPE)
AGGIORNAMENTO previsioni meteo LIVE per OGGI, DOMANI e i prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti