Ambiente : disastro in Australia, dichiarata morta la grande barriera corallina

Australia/Una notizia che mai avremmo voluto divulgare. Dopo 25 milioni di anni di lenta e costante formazione e crescita, la grande barriera corallina australiana è stata dichiarata morta dagli esperti che la monitorano giorno dopo giorno.

Una barriera corallina che si estende per oltre 2300 chilometri su una superficie di 344.400 chilometri quadrati lungo la costa del Queensland, da Port Douglas sin verso Bundaberg, conosciuta anche come la Great Barrier Reef, tanto a lungo studiata e analizzata. Un sogno per ogni sub e ogni appassionato marino del mondo, centinaia di chilometri caratterizzati da fauna e flora marina unica al mondo e addirittura ben visibile anche dallo spazio.

Nel corso degli ultimi decenni purtoppo la situazione è degenerata e il processo di sbiancamento ha ormai intaccato l’intero sistema corallino. L’allarme era già stato lanciato nel 2016 dagli ambientalisti :  i rilevamenti dei ricercatori della James Cook University, infatti, avevano evidenziato la situazione estremamente grave in cui versava la più grande barriera corallina del mondo, che fa parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

L’innalzamento della temperatura del mare ha innescato un processo chiamato “sbiancamento” che ha impoverito i coralli del loro colore naturale e che ha indebolito fortemente l’alga che cede ossigeno e nutrimento alla barriera stessa. Il deperimento dell’intera struttura ha portato alla morte di questo ecosistema che si auto-alimentava da ben oltre 25 milioni di anni. Si tratta di un danno enorme per il nostro pianeta, che dimostra lo stato di sofferenza che sta attraversando a causa dell’inquinamento e dell’aumento generale delle temperature dei nostri mari.


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: temporali anche forti domani al Nord Italia

Meteo Italia: Sabato forti temporali al Nord, rischio fenomeni violenti su alcune zone

Sierra Leone: si aggrava il bilancio, 400 morti e 600 dispersi

WEEK-END: ecco dove avremo il CALDO più intenso (LE MAPPE)
AGGIORNAMENTO previsioni meteo LIVE per OGGI, DOMANI e i prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti