Caso TAP : ulivi spostati con la forza da Melendugno per il gasdotto

Con oggi sono quattordici i giorni di protesta di agricoltori e manifestanti contro la realizzazione del gasdotto Tap nel sottosuolo salentino che dovrebbe trasportare il gas dall’Azerbaijan all’Europa. La protesta è cominciata oggi con l’innalzamento di blocchi e muretti per le strade che collegano l’area del cantiere in località San Basilio alla marina di San Foca e alla strada regionale 8, da dove sono arrivati negli ultimi giorni sia i mezzi blindati delle forze dell’ordine e sia i mezzi delle ditte incaricate di espiantare gli ulivi.

Oggi il cantiere dovrebbe restare chiuso in quanto non vi era adeguata disponibilità odierna delle forze dell’ordine e quindi non sarebbe stata garantita la sicurezza. Nella giornata di ieri la zona del cantiere è stata pesantemente militarizzata a causa degli scontri verificatisi martedi 28 marzo. Tale dispiegamento di forze non è stato mandato giù dal sindaco di Melendugno, Marco Poti che ha espresso tutto il suo disappunto :  “ritengo eccessivo lo spiegamento di forze in atto.Non ho alcuna intenzione di incontrare Tap né di accettare alcuna compensazione per la realizzazione del gasdotto in questo territorio.”

Finora sono stati spostati 130 alberi d’ulivo, rispetto ai 215 che Tap ha programmato di trasferire dal tracciato dell’opera alla masseria del Capitano. I lavori veri e propri di espianto si sono svolti nell’arco di quattro giorni, due dei quali (martedì 28 e mercoledì 29 marzo) caratterizzati da forti tensioni.

Il sindaco di Squinzano, Mino Miccoli, ha pubblicamente smentito che la sua amministrazione sia favorevole alla realizzazione del gasdotto. Anche Michele Emiliano è dello stesso avviso :  “Non abbiamo  mai detto sì alla Tap. Abbiamo detto che siamo disponibili a parlarne a patto che si proceda prima alla riconversione da carbone a gas della centrale di Cerano che sta provocando un aumento dei morti di tumore in tutta l’area a nord del Salento”.

 

Ricevi le notifiche delle notizie più importanti (meteo, terremoti e altro)


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto : due scosse oggi ben avvertite in Emilia tra Mirandola, Ferrara, Bondeno, Finale Emilia, Cento

Terremoto Emilia oggi : nuova scossa ben avvertita tra Ferrara e modenese (dati INGV)

Scossa di terremoto in Emilia Romagna, epicentro fra Ferrara e Finale Emilia

Ultimissime della sera: l’anticiclone sceglie la via del grande nord, le conseguenze per l’Europa
Nuovo passaggio perturbato tra lunedì primo e martedì 2 maggio, poi…

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti