Cometa verde 41P Tuttle-Giacobini-Kresak verso il Sole : si vedrà dall’Italia?

Dopo averci “sfiorato” il primo Aprile, la cometa verde 41P/Tuttle-Giacobini-Kresak continua la sua marcia verso il Sole, come di consueto ogni cinque anni e mezzo. Appena tre giorni fa è passata ad “appena” 21 milioni di chilometri dalla Terra tanto che era già osservabile tramite telescopio. La parte più interessante e spettacolare inizia proprio ora.

La cometa dalla coda verde si sta dirigendo verso il Sole dove incontrerà uno spazio via via sempre più caldo. La minima distanza (Perielio) dal Sole sarà raggiunta il 12 Aprile, pertanto sino ad allora sarà possibile osservare la splendida cometa in tutto il suo splendore.

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

La cometa appare di un colore verde brillante, quasi fluorescente, perché contiene molecole di carbonio biatomico che producono questo effetto quando sono illuminate dalla radiazione solare nel vuoto dello spazio”, spiega all’Ansa Gianluca Masi, astrofisico del Virtual Telescope.

Appassionati ed astronomi sono dunque pronti per osservare uno spettacolo che ci fa visita una volta ogni cinque anni e mezzo :  l’evento sarà osservabile con maggior facilità in questi giorni, prima del 10 Aprile, ovvero prima che la Luna diventi piena. “Il momento migliore per osservarla è in questi giorni, senza una Luna luminosa in cielo e nelle ore centrali della notte”, commenta Masi. “L’evento sarà visibile dall’Italia ma purtroppo non sarà visibile a occhio nudo, la sua luminosità è al limite ma basterà puntare anche un binocolo tra le stelle della costellazione del Drago, tra il Grande e il piccolo Carro per vederla senza difficoltà”.

Il corpo celeste è stato ribattezzato come ” cometa di San patrizio”  ed è stata scoperta inizialmente il 3 maggio 1858 da Horace Parnell Tuttle, dopodichè è stata nuovamente scoperta nei decenni successivi da Michel Giacobini e Lubor Kresak rispettivamente nel 1907 e nel 1951. Ecco il motivo del nome assegnato alla cometa, ovvero 41P/Tuttle-Giacobini-Kresak .


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Previsioni Meteo : ondata di freddo e maltempo in arrivo! Torna anche la neve!

Meteo a Lungo termine: irruzione artica tra fine Ottobre e inizio Novembre?

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 20 ottobre 2017 (ultimi terremoti, orario)

Gli inverni degli anni 90: storia di tutte le ONDATE di FREDDO (91-93-96)
ULTIMISSIME METEO: le 5 cose da sapere assolutamente…

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti