Previsioni meteo: ONDATA DI GELO POLARE sull’Europa, colpita anche l’Italia. Ritorna l’inverno la prossima settimana!

Anche quest’oggi, i principali modelli di previsione confermano un importante cambio di circolazione atmosferica subito dopo le festività di Pasqua e Pasquetta.

Un possente campo di alta pressione andrà a posizionarsi ad Ovest dell’Italia, spingendosi fin verso la Scandinavia e creando così le condizioni per la discesa di una massa d’aria molto fredda sull’Europa. 

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

A partire dal 18-19 Aprile, il comparto centro-orientale del continente europeo vivrà, con tutta probabilità, una fase pienamente invernale: gelo e neve fino a quote pianeggianti investiranno paesi come la Germania, la Polonia, la Repubblica Ceca, dove le correnti d’aria provenienti dalle zone polari porteranno addirittura termiche sui -8,-10 gradi ad 850 hpa (ovvero circa 1500 metri di quota – vedi cartina di seguito).

Cartina delle temperature a circa 1500 metri di quota per il 19 Aprile. Il freddo avanza sull’Italia, apportando un calo termico molto marcato.

Questa incursione di aria di origine polare, particolarmente fredda per il periodo in cui ci troviamo, interesserà anche l’Italia e porterà i suoi effetti, seppur meno intensi, sulla nostra penisola.

A ridosso della fine della seconda decade di Aprile, torneremo quindi ad avere temperature decisamente invernali, per una durata di tempo ancora da decifrare, probabilmente almeno 2-3 giorni. Un clamoroso colpo di scena proprio quando ci stavamo abituando ad un clima tardo-primaverile, che perdura ormai da diverso tempo.

Ciò che colpisce è sicuramente l’escursione termica che potremo avere nel giro di pochissimo tempo, passando da temperature miti, di stampo primaverile, a freddo e vento, entro le giornate del 19-20 Aprile. Un’ondata di freddo che potrebbe riportare neve a quote medio-basse e addirittura gelate sulle regioni settentrionali, maggiormente colpite dall’azione del vortice freddo. Certamente un danno per parte della vegetazione e delle coltivazioni esposte.

La distanza temporale che ci separa dall’evento induce comunque cautela. Seguiremo nei prossimi giorni l’evoluzione fornendovi tutti i dettagli su questa ondata di freddo fuori stagione.


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Sicilia : debole scossa di terremoto a largo del siracusano [PACHINO] – dati INGV

PIEMONTE/ Vasto incendio sta colpendo la Val Susa. Fiamme e nubi di fumo a Bussoleno

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 22 ottobre 2017 (ultimi terremoti, orario)

MODELLO EUROPEO: azione ARTICA sul Mediterraneo? Le probabilità sono in aumento
LUNGO TERMINE: crescono le chances di una fase INSTABILE ARTICA, vediamo perchè.

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti