Facebook invaso da commenti su ricette e definizioni: ecco spiegato il perchè

In molti, fra gli utenti di Facebook, si saranno resi conto negli ultimi tempi dei post di numerose pagine e giornali invasi da commenti “off topic”, cioè fuori tema rispetto al contenuto dell’articolo.

Il social network più famoso al mondo è stato improvvisamente invaso da commenti su ricette culinarie, aneddoti di storia, geografia e cultura varia, generalmente con voci prese dal sito di Wikipedia. Ma perchè tutto questo?

Lo scopo è quello dimostrare il proprio disinteresse per il tema trattato dal post. Questa pratica è cominciata, a detta di molti, sul post della proposta di matrimonio tra il rapper Fedez e la fidanzata fashion blogger avvenuta in diretta durante un concerto, una notizia rilanciata da tutti i siti italiani che ha infastidito parecchio tanti utenti, anche per come è stata “bombardata” in rete. Da allora molti altri articoli pubblicati da siti e giornali vari sono stati presi di mira allo stesso modo, generalmente quelli che trattavano argomenti di gossip o comunque “leggeri.”

Il fenomeno è stato denominato Wikibombing ed è un modo creativo ed efficace per esporre educatamente insofferenza nei confronti di un certo tipo di informazione “pop”, presente sui media di tutto il mondo. Al tempo stesso, visti i contenuti, anche un modo per diffondere e trasmettere un pò di cultura e utili nozioni.

Chi sia stato il primo a ideare il tutto non è chiaro, fatto sta che in poco tempo la protesta social è dilagata, prendendo di mira le pagine di quotidiani nazionali, profili di cantanti e star del piccolo schermo.

Tantissime le nozioni estrapolate a caso e che spiegano accuratamente cos’è il muflone europeo (un mammifero della famiglia dei bovidi), la fidget spinner (una specie di trottola), quando è caduto il Muro di Berlino, o come è nata la Scapigliatura. Le più gettonate restano tuttavia le ricette di cucina: dalle trofie speck e noci cremose, alla vera amatriciana, passando per il pesto genovese, il porceddu sardo e la semplicissima ‘aglio e olio’. L’effetto di questo tam tam social è doppio. Oltre a infastidire chi vuole commentare una notizia o dialogare con altri utenti, contribuisce ad ampliare la diffusione e condivisione di un post. Con l’aumentare dei commenti, infatti, l’algoritmo di Facebook considera il post ‘interessante’, rendendolo visibile a un maggior numero di utenti.


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Lieve scossa di terremoto avvertita a Fiuggi, nel frusinate

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Domenica 23 Luglio

INGV sulle scosse al Centro Italia: “livelli di sismicità superiori alla media”

CALO TERMICO: ecco DOVE si farà sentire maggiormente nei prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti