Incendio Veritas di Marghera: rassicuranti le analisi dell’Arpav

Dopo il grosso incendio di Mercoledì scorso avvenuto allo stabilimento della Veritas a Fusina, nell’area di Marghera, sono stati resi noti i risultati delle analisi dell’aria da parte dei tecnici dell’Arpav.

L’Agenzia regionale di protezione ambientale ha dichiarato: “Le concentrazioni massime rilevate nel corso dell’incendio nei punti di ricaduta interessati sono mediamente da 10 a 1000 volte inferiori ai più bassi limiti di norma”. Dunque, i timori dei cittadini al cospetto dell’enorme nube di fumo nero visibile da chilometri di distanza, secondo l’agenzia ambientale regionale, possono essere fugati.

“Arpav ha provveduto ad attivare i campionatori automatici remoti disposti sul territorio in via Beccaria a Marghera e a San Giuliano, per campionare eventuali ricadute analizzando microinquinanti organici e altro – continua l’agenzia – I tecnici con strumentazione speditiva hanno misurato, nell’area prossima all’incendio, i composti organici volatili risultati con valori attorno a 25 parti per miliardo”.


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Veneto: mostruosa grandinata si abbatte fra vicentino e trevigiano, chicchi fino a 10 cm!

24 Giugno: devastante grandinata in Val Sarentino (Alto Adige)

Ultim’ora: violento MCS in atto al Nord Italia, oltre 50.000 fulmini registrati!

Ultimissime della sera: CONFERMATO importante passaggio PERTURBATO la prossima settimana
La depressione ‘frena’ la sua avanzata nel Mediterraneo: ecco le conseguenze sul suolo italiano

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti