Violento MCS in azione al centro-sud: 5000 fulmini caduti in Abruzzo!

Infiltrazioni d’aria più fresca in quota, interagendo con l’aria calda e umida accumulata nel corso del giorno, hanno favorito lo sviluppo di celle temporalesche sul medio versante adriatico.

Tali sistemi temporaleschi si sono rapidamente ingrossati e uniti in un unico grande sistema temporalesco definibile come MCS (mesoscale convective system), caratterizzato quindi dalla presenza di più cellule temporalesche assemblate che si rigenerano traendo grande energia dall’atmosfera instabile. Evidente la tipica forma circolare dell’MCS dall’alto (immagine radar Protezione Civile).

Il grosso temporale (anche al di là delle previsioni) ha inglobato l’intero Molise, dopo aver colpito l’Abruzzo meridionale (dove sono caduti circa 5000 fulmini in appena 2 ore!), ed ora punta verso sud-est. Nei prossimi minuti/prossime ore dovrebbe interessare le zone interne della Campania e la Puglia settentrionale. Risulta comunque difficile una previsione precisa: vi invitiamo a monitorare la situazione attraverso immagini satellitari, radar.

Nelle zone interessate si possono riscontrare precipitazioni molto forti, con grandine e violente raffiche di vento. 


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Veneto: mostruosa grandinata si abbatte fra vicentino e trevigiano, chicchi fino a 10 cm!

24 Giugno: devastante grandinata in Val Sarentino (Alto Adige)

Ultim’ora: violento MCS in atto al Nord Italia, oltre 50.000 fulmini registrati!

Ultimissime della sera: CONFERMATO importante passaggio PERTURBATO la prossima settimana
La depressione ‘frena’ la sua avanzata nel Mediterraneo: ecco le conseguenze sul suolo italiano

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti