USA: 50° in California e Arizona. Gli aerei non riescono a volare!

Mentre l’Italia è alle prese con un persistente anticiclone che determinerà nei prossimi giorni ancora tanto caldo e tempo stabile, sul lato occidentale degli USA si registrano temperature record, ben più alte rispetto alla nostra penisola.

E’ fra California, Messico, Arizona, che si sta verificando un’ondata di caldo eccezionale, senza precedenti per alcune zone, per quanto riguarda il mese di Giugno.

La colonnina di mercurio ha raggiunto e superato diffusamente i 45 gradi, in particolare nelle aree interne della California e in Arizona. Nelle ultime ore sono stati toccati addirittura i 52°C a Needles, in California. 50° a Palm Springs (California), Mohave County (Arizona), Lake Havasu City (Arizona), Imperial County (California), Thermal (California).

Naturalmente non sono mancati i disagi. Il clima è troppo caldo anche per gli aerei: almeno 40 voli sono stati cancellati all’aeroporto di Phoenix a causa delle temperature prossime ai 50 gradi.

Questo perchè subentra la densità dell’aria, cioè con la quantità di particelle di aria in un dato spazio. Con l’aumentare della temperatura la densità dell’aria diminuisce e c’è un valore minimo di densità che permette il volo. Il fisico Rhett Allain ha spiegato su Wired (senza formule, ma con alcuni vettori) la fisica del fenomeno, partendo da come fanno gli aerei a volare: succede grazie alla spinta dell’aria sulle ali, dovuta allo scontro delle ali con le particelle d’aria. Quando ali e particelle si scontrano, esercitano una forza le une sulle altre, cioè si spingono a vicenda. Se l’aria è meno densa, le ali si scontrano con una minore quantità di particelle d’aria, e quando la densità scende sotto un certo livello non ci sono abbastanza scontri tra particelle perché l’aereo riesca a volare.

Il problema è noto agli addetti ai lavori: un rapporto del 2016 dell’Organizzazione per l’Aviazione civile (Icao) avvertiva che le alte temperature provocate dal cambiamento climatico potrebbero «avere serie conseguenze sulla performance degli aerei in fase di decollo, soprattutto quando l’altitudine o la brevità delle piste limitano la capacità di carico o di portata del carburante». Per queste ragioni diversi aeroporti in Medio Oriente e alcuni scali ad alta quota in Sudamerica tendono a concentrare i voli a lungo raggio negli orari serali.


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Nasa, New Horizons : arrivano le immagini delle montagne di Plutone

Meteo Italia domani : caldo fino a 38°C! Temporali in pianura Padana?

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, temporali al Nord Italia

Ultimissime della sera: weekend con tempo tranquillo, importante cambiamento la prossima settimana
CONFERMATO il passaggio di un impulso PERTURBATO tra lunedì 24 e mercoledì 26 luglio

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti