Napoli : spaventoso incendio sul Vesuvio, fronte delle fiamme di due chilometri

Un vasto incendio è esploso sul Vesuvio, nel napoletano, dove minaccia numerosi centri abitati. Il fronte delle fiamme ha raggiunto i due chilometri e avanza inesorabilmente a causa del gran caldo e dei venti presenti alle basse quote che alimentano le fiamme.

Particolarmente critica la situazione ad Ottaviano. I numeri regionali sono da brivido: 100 interventi di spegnimento di incendi nella sola giornata di ieri, lunedì, in tutta la Campania, e circa 700 dall’inizio del mese di luglio. Oggi l’incendio risulta essere spaventoso : la nube di fumo è altissima tanto da sembrare un eruzione del Vesuvio. L’incendio è visibile da decine di chilometri di distanza, in tutto il Golfo di Napoli e addirittura dal satellite.

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

Gli incendi sono quasi sicuramente di natura dolosa. Nell’area di Boscotrecase le fiamme hanno provocato l’evacuazione di altre abitazioni. Una coltre di fumo intenso ha invaso tutti numerosi paesi alle pendici del Vesuvio : la gente è barricata in casa o ha preferito addirittura andare via trasferendosi in comuni lontani dagli incendi. Decine di carabinieri forestali, vigili del fuoco, protezione civile e personale dell’antincendio boschivo della Sma Campania stanno operando, anche con l’ausilio di canadair, per bloccare i roghi.

Durante la giornata, la situazione si è addirittura complicata : il primo sviluppatosi da Ercolano e quello divampato a Ottaviano si sono uniti creando un fronte di circa due chilometri di lunghezza. Nella zona di via Resina Nuova, parte alta di Torre del Greco, le fiamme hanno lambito le abitazioni. Due ristoranti e alcuni edifici sono stati evacuati a scopo precauzionale mentre oltre 60 uomini, tra vigili e forestali, stanno cercando di domare le fiamme.


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, tempo ancora generalmente stabile

Previsioni meteo week-end : anticiclone in settimana, ma da sabato torna il maltempo!

Calabria: cede tratto statale 106, è nuova ed è costata 30 mila euro a metro quadro

MODELLO EUROPEO: l’anticiclone lascia il posto all’instabilità artica
PREVISIONI METEO: novembre si congeda sotto una circolazione molto instabile, vediamo perchè

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti