Lungo termine: dopo il ritorno del caldo anche una buona perturbazione?

Meteo – scenari interessanti per il lungo termine: maltempo per una nuova perturbazione in Italia? L’ultima novità (e che novità) è che tornerà immediatamente il caldo dopo la breve parentesi fresca degli ultimi giorni. I modelli meteorologici vedono per i prossimi giorni alta pressione in oceano Atlantico e alta pressione sul Mediterraneo ma quest’ultima con tendenze a rimpiazzare l’aria più fresca con aria decisamente più calda di origine africana, tanto da poter riprendere temperature intorno ai 35°C con molta facilità. Da non invidiare assolutamente la penisola iberica nei prossimi giorni dove si registreranno temperature ancora più elevate.

Ma torniamo a noi: una goccia fredda tenderà a muoversi sui mari del Nord Europa e, molto probabilmente, si stabilizzerà tra Gran Bretagna e Scandinavia intorno a Giovedì 20 luglio; purtroppo la sua giusta collocazione è un bel dilemma e il punto di maggiore contrasto per i modelli meteorologici. Grazie a questa posizione generale e al rimpiazzo dell’alta pressione sull’Islanda, un po’ di aria fresca sarà sospinta verso il Sud Europa e quindi l’Italia: tuttavia, incontrando la catena alpina, vi sarà un momentaneo blocco dell’aria fresca e sarà molto probabile una ciclogenesi sottovento l’inizio della nuova settimana, portando maltempo da Nord a Sud. Se la perturbazione dovesse venire ritrattata dai modelli, molto probabilmente assisteremo comunque a maggiore ventilazione settentrionale e quindi un momentaneo rinfrescamento generale, soprattutto (e speriamo non solo) sull’Adriatico.

Scenario molto lontano, decisamente lontano. Tuttavia, dato il periodo, non così poco probabile. Sicuramente i modelli ritratteranno molto l’entità del maltempo, probabilmente sposteranno di un po’ la perturbazione ma “qualcosa” di interessante sarà sicuramente “nell’aria”.

 

 


Articolo di Giancarlo Modugno


Ultime notizie Leggi tutte


Tempesta di vento in Svizzera: uccisa dalla caduta di un albero una donna

Dissesto idrogeologico: sempre più fragile il territorio della Bergamasca

Valanghe: italiano morto travolto da valanga nel canton Vallese

Temperature e precipitazioni: l’andamento nei prossimi 10 giorni settore per settore
ALLERTA protezione civile per VENERDI 15 DICEMBRE

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti