Fortissimi temporali in Trentino : pesanti danni, alberi abbattuti e tetti divelti in tutta la provincia [FOTO]

Un vasto e violento temporale ha attraversato quest’oggi il nord Italia, in particolare i settori settentrionali della Lombardia, il Trentino Alto Adige, il Veneto centro-settentrionale ed il Fiurli.

Il temporale si è sviluppato in seno ad un cavo d’onda nord atlantica, molto poco pronunciato ma decisamente violento, dato che presentava temperature nettamente più basse alle alte quote rispetto a quelle presenti sino a ieri. Il divario termico è stato notevole a causa del gran caldo presente nei medio-bassi strati e ciò ha permesso la formazione di temporali molto forti che hanno dispensato anche fenomeni violenti come forti colpi di vento e grandine di grosse dimensioni. I settori più colpiti dalla grandine risultano bresciano, bergamasco, vicentino e trentino.

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

Il trentino è stato fortemente colpito dalle raffiche di vento di downburst innescate dal fronte temporalesco. Sono numerosi i danni causati dal vento a tratti tempestoso, con raffiche superiori ai 100 km/h. Un vero e proprio bollettino da guerra quello che giunge dalla provincia di Trento.

Nel capoluogo rami e alberi abbattuti sullo stradone davanti alla Funivia di Sardagna creando tanti disagi alla circolazione. Rami spezzati in gran parte della città. Un albero è stato abbattuto in Piazza Dante, davanti al Grand Hotel. Alberi sradicati anche nel parco.
Un albero ha sfondato il tetto di una casa a Cimirlo, entrando letteralmente nell’appartamento.

A Mori molti alberi abbattuti. Bloccata la strada per Ravazzone a causa di alberi sulla careggiata.

A Ledro, nel lago, nella zona all’altezza di Mezzolago una barca è stata ribaltata durante il violento temporale. A bordo erano presenti delle persone ed è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco per portarle in salvo.
A Daone un gruppo di scout si è rifugiato in un al Bar alla Diga dopo che il vento aveva spazzato via le tende.

Disagi e danni a Tione a causa della grandine, con chicchi a tratti di grosse dimensioni. Danni ingenti per la grandine anche nella Val di non. Ingenti i danni ai meleti.

Anche ai laghi di Levico e Caldonazzo sono stati tantissimi i disagi e i problemi e anche in quel caso solo l’intervento dei vigili del fuoco ha permesso di mettere in sicurezza strade e piazze.

A Cimone un tetto di una casa è stato scoperchiato e sulla strada sottostante tegole e pezzi di legno sono crollati fortunatamente senza colpire nessuno. Vento devastante anche tra Padergnone e Sarche all’altezza del Lago di Toblino dove una fila di alberi è stata totalmente abbattuta senza fortunatamente provocare feriti o vittime.


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Ambiente e clima: con l’alta pressione torna lo smog

Meteo Liguria, Genova : ancora maccaja, da domani nuova perturbazione con maltempo?

Terremoto dell’Irpinia 1980 : 37 anni fa alle 19.34 l’inizio di un incubo

PREVISIONI METEO: al via una fase di tempo PERTURBATO, ecco dove e quando
Temperature e precipitazioni: l’andamento nei prossimi 10 giorni settore per settore

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti