Uragano Harvey : raggiunge la categoria 4 si abbatte sul Texas con venti a oltre 230 km/h. Si teme un disastro

Stati Uniti/ L’uragano Harvey ha effettuato il landfall sulle coste del Texas nel corso della notte odierna dopo che grazie alle calde acque del golfo del Messico era riuscito a raggiungere la categoria 4 su una scala da 1 a 5 ( scala di Saffir-Simpson). Il suo impatto è stato devastante sul litorale texano dove ha provocato black-out e decine di feriti.

I venti generati dalla tempesta tropicale hanno raggiunto mediamente i 150-170  km/h con raffiche che a tratti raggiungono anche i 240 km/h. L’occhio del ciclone ha toccato terra sulla costa di Copano Bay dove la situazione è estremamente critica : Corpus Christi (centro industriale di oltre 350mila abitanti) si è trasformata in una città fantasma e si contano a decine i feriti causati da crolli provocati dalla tempesta. Almeno 155.000 persone sono rimaste senza luce.

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

L’allerta meteo è massima per tutto il litorale texano : si prevedono durante tutto l’arco del peggioramento oltre 600 mm di pioggia ed è atteso anche un aumento del livello del mare a causa della ventilazione costantemente disposta dai quadranti meridionali. Le mareggiate stanno già provocando numerosi danni e le onde potranno superare agevolmente i 6-7 metri di altezza. Questa situazione impedirà alle acque piovane di defluire verso il mare, facilitando quindi alluvioni e inondazioni.
Si attendono ripercussioni in una vastissima area costiera che va dal Messico alla Louisiana e che flagellerà soprattutto la costa centrale del Texas. Secondo il Centro nazionale degli Uragani (CNH) degli Stati Uniti, le conseguenze di questo potente uragano, che persisterà sulle stesse aree per almeno 4-5 giorni, potrebbero risultare catastrofiche.

Si tratta del più potente uragano mai giunto in Texas negli ultimi 56 anni ed il più potente degli ultimi 12 anni per gli USA. Katrina (del 2005) è l’unica tempesta tropicale paragonabile ad Harvey. Ricordiamo che Katirna provocò oltre 1800 morti e distrusse interi quartieri di New Orleans.

Di fronte al disastro che minaccia il Texas, interviene il governatore Greg Abbott, il quale invita tutti gli organi che lavoreranno in questa emergenza a non commettere gli stessi errori fatti durante la furia di Katrina. La Casa Bianca ha già fatto sapere che il presidente sarà tenuto informato sulla situazione via teleconferenza a Camp David, la residenza presidenziale dove trascorrerà il weekend. Trump raggiungerà poi il Texas all’inizio della prossima settimana.


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 24 Novembre 2017 (ultimi terremoti, orario)

Sicilia : debole scossa di terremoto oggi tra Valledolmo, Vallelunga, Mussomeli – 23 novembre 2017

Ambiente e clima: con l’alta pressione torna lo smog

NEVE in arrivo la prossima settimana su alcune regioni italiane, ecco dove…
MODELLO EUROPEO: a piccoli passi verso l’INVERNO…

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti