Irma : uragano devastante con venti oltre 300 km/h colpisce i Caraibi. Tra i più forti della storia

Potenzia straordinaria raggiunta dall’uragano Irma nel mar dei Caraibi. Superati i 300 km/h sulle piccole Antille, si teme un grave disastro.

Davvero impressionanti le immagini satellitari che mostrano l’uragano Irma visto dal satellite : anche dallo spazio appare chiara la spirale dell’uragano, ormai giunto alla categoria 5, con evidente occhio del ciclone largo diverse decine di chilometri. Attorno a questo centro di bassa pressione sono in atto venti tempestose ad oltre 300 km/h come danni non si registravano. Difatti Irma è stato classificato come il più potente degli ultimi 12 anni, più di Harvey che pochi giorni fa ha devastato il Texas.

L’uragano (già discusso qui) si è abbattuto nelle ultime ore sulle piccole Antille, le isole più orientali dei Caraibi, provocando primi gravi danni tra Antigua e Barbuda, Anguilla e Guadalupa. Il ciclone tropicale avanza verso Porto Rico ( isola con quasi quattro milioni di persone), la vicina isola di Hispaniola (sul cui territorio ci sono la Repubblica Dominicana ed Haiti), Antigua, St Kitts e Nevis, le Isole Vergini e minaccia anche la Florida.

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

Secondo il Centro nazionale uragani i venti tempestosi provocheranno un generale aumento del livello del mare e onde alte fino a 7 metri. Alle 08.00 di questa mattina l’occhio del ciclone era sull’isola di Barbuda con ” effetti potenzialmente catastrofici”, ha fatto sapere il Centro nazionale uragani statunitense. Il presidente Donald Trump ha dichiarato lo stato di emergenza in Florida, Porto Rico e le Isole Vergini. Il ciclone tropicale effettuerà il landfall definitivo sulel coste della Florida nel corso week-end, mettendo in gravi difficoltà la città di Miami dove si abbatterà una delle tempeste più forti degli ultimi decenni e probabilmente tra le più forti di sempre.

E nei Caraibi ci si attrezza per far fronte all’emergenza: gli abitanti fanno scorte di cibo, acqua potabile, gas; e nelle zone allagabili, si preparano a barricarsi nelle case con i sacchi di sabbia vicino le porte. Ad Antigua, in molti hanno trovato rifugio in una quarantina di rifugi allestiti. “Ci dobbiamo preparare a un evento che non abbiamo mai visto qui”, ha detto il governatore di Porto Rico, Ricardo Rossello.

uragano Irma visto dal satellite


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Intensa scossa di terremoto nel mar Ionio, paura in Grecia – oggi 24 novembre 2017

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, peggioramento in arrivo

Previsioni Meteo : l’inverno inizia in anticipo. Nettamente più freddo da lunedi!

MODELLO EUROPEO: l’aria fredda ed instabile artica sull’Europa sino agli esordi di dicembre
MODELLO AMERICANO: in sintesi il tempo previsto da qui alla fine di novembre

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti