Incredibile alle Bahamas : l’uragano Irma fa sparire l’oceano [VIDEO]

Fenomeno incredibile alle Bahamas, nel mar dei Caraibi. L’uragano Irma provoca il ritiro delle acque del mare per centinaia di metri.

L’uragano Irma ha abbandonato i Caraibi dopo quattro giorni condizionati da venti tempestosi e piogge torrenziali che hanno portato alla morte di 25 persone. Ora il ciclone tropicale è giunto come ampiamente previsto sulla Florida, impattando sulle coste meridionali dello Stato americano. Irma si è abbattuto dopo essere sceso alla categoria 4, presentando comunque venti violentissimi ad oltre 220 km/h e piogge torrenziali. Scenari di disastri su Cuba e alle Bahamas, dove numerosi centri abitati sono stati duramente colpiti e semi-distrutti dal ciclone.

Nel video in allegato vi mostriamo un fenomeno molto interessante avvenuto alle Bahamas (arcipelago posto a sud-est della Florida), che naturalmente ha spaventato non poco gli abitanti del posto. L’oceano è letteralmente scomparso dalle coste di quest’isola delle Bahamas : per centinaia di metri le acque si sono ritirate portando alla luce il fondale marino (in queste zone non molto profondo anche a grande distanza dalle coste). Ma come è potuto succedere un evento del genere?

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

se non visualizzi il video clicca qui 

Le cause di questo curioso fenomeno sono da attribuire all’uragano Irma che tra ieri e oggi ha colpito le Bahamas : l’effetto del “risucchio” indotto dal centro di bassa pressione estremamente profondo dell’uragano (attorno al quale confluiscono i fortissimi venti dai settori più esterni)  ha letteralmente provocato l’innalzamento del livello del mare in prossimità del centro depressionario, comportando un calo del livello marino nei settori perimetrali dell’uragano. Ma ciò che ha influito maggiormente sono stati i venti tempestosi generati dal ciclone, i quali sono in grado di spingere via enormi quantità d’acqua anche per lunghi periodi dato che soffiano in maniera intensa e soprattutto costante. Nei settori sottovento, ovvero dove la ventilazione giunge in maniera diretta e frontale, assistiamo a violente mareggiate e all’innalzamento del livello del mare, nei settori sopravento invece (come quello del video) assistiamo ad un abbassamento del livello del mare così’ marcato da farlo ritirare anche di centinaia di metri.


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, tempo ancora generalmente stabile

Previsioni meteo week-end : anticiclone in settimana, ma da sabato torna il maltempo!

Calabria: cede tratto statale 106, è nuova ed è costata 30 mila euro a metro quadro

MODELLO EUROPEO: l’anticiclone lascia il posto all’instabilità artica
PREVISIONI METEO: novembre si congeda sotto una circolazione molto instabile, vediamo perchè

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti