Allarme siccità, emergenza idrica : da domani riduzione della pressione tra Puglia e Basilicata

Continua a creare problemi la lunghissima fase siccitosa giunta al sud Italia nel corso degli ultimi 5 mesi. È emergenza idrica tra Puglia e Basilicata!

Emergenza idrica/ La lunghissima e siccitosa estate vissuta  ha fortemente compromesso lo stato dei bacini idrici del sud Italia. La mancanza di piogge rilevanti ha provocato un calo sensibile del livello delle dighe e la situazione molto difficilmente migliorerà nel breve termine, nonostante l’arrivo di rovesci e temporali negli ultimi giorni. Le ripercussioni pertanto si protrarranno anche nei prossimi giorni su Puglia e Basilicata, come confermato in una nota diffusa dall’acquedotto Pugliese (Aqp) : “D’intesa con Autorità Idrica Pugliese, Regione Puglia e Autorità di Distretto dell’Appennino Meridionale, preso atto della effettiva disponibilità idrica rispetto alle medie storiche, saranno effettuate manovre di riduzione della pressione idrica nelle reti, quotidianamente, a partire da domani 28 settembre, su tutto il territorio servito, garantendo comunque i livelli minimi previsti dalla Carta dei Servizi. Disagi potranno essere avvertiti nei piani alti degli stabili sprovvisti di autoclave o con insufficiente capacità di riserva”.

emergenza idrica al sud, allarme siccità tra Puglia e Basilicata -- Ci sarà un calo della pressione dell'acqua

emergenza idrica al sud, allarme siccità tra Puglia e Basilicata — Ci sarà un calo della pressione dell’acqua

La Regione Puglia già nei mesi scorsi aveva emesso un decreto relativo l’allarme siccità, imponendo il divieto d’utilizzo dell’acqua potabile per uso improprio.  Ora la situazione si fa sempre più critica : sorgenti storiche come Caposele e Cassano Irpino registrano un calo dell’acqua riversata dell’oltre 34% mentre negli invasi mancano all’appello almeno 225 milioni di metri cubi di acqua rispetto all’anno scorso.

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

Ora, date anche le condizioni meteorologiche deficitarie che non mostrano perturbazioni organizzate in grado di produrre piogge rilevanti su vasta scala, è necessario adottare misure di prevenzione che dovrebbero coinvolgere tutti, dalle aziende sino ai singoli cittadini.


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 24 Novembre 2017 (ultimi terremoti, orario)

Sicilia : debole scossa di terremoto oggi tra Valledolmo, Vallelunga, Mussomeli – 23 novembre 2017

Ambiente e clima: con l’alta pressione torna lo smog

NEVE in arrivo la prossima settimana su alcune regioni italiane, ecco dove…
MODELLO EUROPEO: a piccoli passi verso l’INVERNO…

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti