Ex uragano Ophelia arriva nel mar del Nord : 3 vittime in Irlanda, 35 nella penisola Iberica per gli incendi

Il ciclone Ophelia, ormai divenuto un ex-uragano, viaggia nel mar del Nord. Sono tre le vittime in Irlanda. Incendi devastanti nella penisola Iberica.

Il potente uragano Ophelia ha colpito ieri l’Irlanda arrecando gravi danni e tre vittime a causa dei venti tempestosi che hanno sferzato l’intera isola britannica. Il ciclone, giunto in prossimità dell’Irlanda come “ciclone post-tropicale“, ovvero in fase di transizione verso un ciclone extra-tropicale, ha scatenato venti compresi tra i 150 e i 200 km/h e mareggiate estreme con onde alte oltre 10 metri.

Intense mareggiate in Irlanda

La situazione è drammatica su gran parte dell’Europa occidentale : l’uragano ha innescato venti tempestosi dalla penisola Iberica sin verso l’Irlanda, oltre che la risalita di aria molto secca e calda direttamente dal nord Africa. Questa situazione ha facilitato lo sviluppo di vasti incendi dolosi tra Portogallo e Spagna che hanno causato la morte di ben 35 persone, tra cui un neonato (ve ne abbiamo parlato già ieri qui).
I forti venti provenienti da sud hanno trasportato ingenti quantità di polvere desertica (proveniente dal Sahara) sin verso la Gran Bretagna dove il cielo si è tinto di rosso poco prima dell’arrivo del ciclone (l’atmosfera è stata surreale).

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

Ora il ciclone Ophelia sta rapidamente perdendo forza e ha da poco superato la Scozia per gettarsi nel mar del Nord. nelle prossime ore giungerà in Scandinavia dove perderà totalmente forza. La situazione è in miglioramento sull’Irlanda, pesantemente danneggiata dal transito di questo straordinario ciclone.

Tutto quel che c’è da sapere sugli uragani >>>


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Intensa scossa di terremoto nel mar Ionio, paura in Grecia – oggi 24 novembre 2017

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, peggioramento in arrivo

Previsioni Meteo : l’inverno inizia in anticipo. Nettamente più freddo da lunedi!

MODELLO EUROPEO: l’aria fredda ed instabile artica sull’Europa sino agli esordi di dicembre
MODELLO AMERICANO: in sintesi il tempo previsto da qui alla fine di novembre

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti