Ultim’ora : ecco l’occhio del ciclone “tropicale”. Numa prende forma nel mar Ionio – ALLERTA METEO

Prende forma il ciclone tropicale nel mar Ionio. Numa diverrà un TLC nelle prossime ore. Allerta meteo al sud.

Come previsto la situazione sta rapidamente degenerando nel mar Ionio dove è giunta la potente depressione artica che negli ultimi giorni ha attraversato la nostra penisola. Già oggi pomeriggio vi abbiamo parlato della possibile formazione di un ciclone simil tropicale nel mar Ionio, ma adesso le possibilità stanno diventando molto concrete.
La perturbazione si è rapidamente approfondita nelle ultime ore tra il Canale di Sicilia e lo Ionio meridionale assumendo pian piano le caratteristiche di una depressione sub-tropicale. Adesso questa depressione sta pian piano risalendo il mar Ionio verso nord rinforzandosi sempre più : come potete osservare anche voi dallo scatto dal satellite, nel cuore della depressione è spuntato il classico occhio del ciclone, segno che la l’intera struttura ciclonica è divenuta ormai autonoma e si sta auto-alimentando grazie al calore fornito dal mar Ionio e grazie alla forte energia iniziale immessa dalla corrente a getto polare (ormai entrata in circolo ed in grado di sollecitare lo sviluppo di cumulonembi attorno all’occhio del ciclone).

Depressione sub-tropicale Numa visto dal satellite alle ore 21.00 – Evidente l’occhio del ciclone formatosi negli ultimi minuti. Il ciclone si dirige verso nord.

Attorno all’occhio infatti si stanno sviluppando una serie di forti sistemi temporaleschi che stanno assumendo il classico movimento rotatorio attorno al centro di bassa pressione. Con questo processo possiamo ufficialmente dire che la depressione sub-tropicale si sta pian piano evolvendo in un TLC (Tropical Like Cyclone), ovvero in un ciclone simil tropicale dalle caratteristiche tipiche dei classici uragani americani. Il processo di maturazione proseguirà sin quando la depressione resterà in mare e non sarà intaccato da agenti esterni.

Il completamento del processo avverrà tra la notte e la mattinata di venerdi : Numa, come è stato denominato dall’università di Berlino, diverrà un vero e proprio ciclone dalle sembianze tropicali, provvisto di nitido occhio del ciclone, fasci temporaleschi a spirale, forti venti ed un notevole gradiente barico orizzontale. Domani mattina il ciclone Numa si sarà portato sullo Ionio settentrionale, esattamente tra Salento e Grecia, dove stazionerà per gran parte della giornata,  dopodichè potrebbe muoversi verso la Grecia dove effettuerebbe il “land fall”.

Possibili movimenti e tempistiche del ciclone. In rosso le zone a rischio fenomeni violenti

Gli effetti di questo ciclone si faranno sentire anche sulle nostre regioni meridionali, in particolare su PUGLIA e CALABRIA : ci aspettiamo piogge intense, a tratti anche a carattere di nubifragio, sul leccese (specie sui settori meridionali della provincia), sul cosentino ionico, sul crotonese e sul catanzarese. Saranno queste le zone dove pioverà maggiormente, anche con accumuli di pioggia superiori ai 100 mm! Oltre alla pioggia si farà sentire anche il vento intenso prodotto dal ciclone : le raffiche su Salento e Calabria ionica potranno raggiungere anche gli 80-90 km/h, in grado quindi di provocare disagi e danni. I venti molto forti e la presenza del ciclone nel cuore del mar Ionio innescheranno anche forti mareggiate lungo le coste ioniche, con onde alte fino a tre metri sulle coste pugliesi, lucane e calabresi (anche oltre 5 metri nei pressi dell’occhio del ciclone, a largo). L’allerta meteo persisterà sino a venerdì sera, dopodichè il tempo dovrebbe tendere man mano a migliorare grazie all’allontanamento del ciclone verso la Grecia (già alle prese con devastanti alluvioni).

I TLC (o anche Medicanes ) sono fenomeni tipici del periodo autunnale e tipici del mar Mediterraneo che riescono ad attingere dal riscaldamento marino dell’estate l’energia necessaria alla loro auto-alimentazione.
Leggi in questo articolo maggiori info sui medicanes.


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Maltempo: esonda fiume Nera in Umbria

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 16 Dicembre 2017 (ultimi terremoti, orario)

Terremoto in Indonesia : oltre cento case distrutte. Morti e feriti a Giava

MALTEMPO: nuovo impulso instabile tra lunedi e martedì sulla Sardegna…e non solo
AGGIORNAMENTO previsioni meteo LIVE per OGGI, DOMANI e i prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti