Previsioni Meteo : svolta invernale in arrivo. Freddo e neve a quote basse a fine mese?

Ipotesi fredde a fine mese per l’Italia. Arrivano gli attesi scambi meridiani? Torna la neve a quote basse? Vediamo le varie possibilità con le previsioni meteo a lungo termine!

Previsioni meteo/ Dopo una settimana caratterizzata da forte maltempo da nord a sud, culminato col ritorno della neve in pianura in Emilia e con la formazione del ciclone tropicale Numa al sud Italia, il tempo tenderà gradualmente a ristabilizzarsi almeno sino al termine della settimana.
Le correnti fredde nord atlantiche saranno scalzate da aria più mite traghettata dall’anticiclone dapprima azzorriano, successivamente nord africano, che garantirà stabilità atmosferica per almeno 5-6 giorni.

Dunque se fino al 25-26 novembre sembra quasi tutto assodato, cosa dobbiamo aspettarci per la settimana prossima?

Lo scenario per la prossima settimana potrebbe rivelarsi nettamente più dinamico grazie all’innesco di importanti scambi meridiani tra Atlantico ed Europa che spezzerebbero nuovamente l’egemonia anticiclonica che a questo punto durerebbe poco meno di una settimana, soprattutto al nord Italia (nulla a che vedere che le prolungate fasi di bel tempo vissute tra settembre e ottobre).

Ipotesi elaborata dal modello matematico GFS – Possibilità di netti scambi meridiani (ovvero movimenti delle masse d’aria lungo i meridiani, da nord verso sud e viceversa). Dello stesso parere, a livello strutturale e generale, anche il modello matematico ECMWF

Stando agli ultimissimi aggiornamenti dei modelli matematici c’è abbastanza sintonia sull’ipotesi che vedrebbe l’affondo della corrente a getto a largo del Canada : essa innescherebbe un importante richiamo di aria calda su tutto l’Atlantico centro-settentrionale sino a ridosso di Groenlandia e Islanda, con una conseguente discesa di una vasta saccatura artica colma di aria relativamente fredda sull’Europa centro-settentrionale (nella prima parte della settimana) e anche sul Mediterraneo (nella seconda parte della settimana). Scambi meridiani così pronunciati, in grado di far impennare l’anticiclone atlantico sin verso Groenlandia e Islanda e, contemporaneamente, in grado di far scivolare importanti masse fredde verso le basse latitudini, sono senza dubbio configurazioni pienamente invernali che nulla avrebbero a che fare con l’autunno.

Dunque nel corso della prossima settimana potremmo assistere ad un graduale peggioramento del tempo, già da lunedi 27/martedi 28 al nord dove ritornerebbero nubi e piogge. Successivamente, in particolare a cavallo tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre (quindi in corrispondenza con l’inizio dell’inverno meteorologico) potrebbero giungere sull’Italia masse d’aria nettamente più fredde dalla Scandinavia che apporterebbero non solo un forte calo delle temperature, ma anche nevicate sino a bassa quota soprattutto al centro-nord Italia (naturalmente non è da escludere un successivo interessamento del sud). Sarebbe una situazione pienamente invernale, tuttavia legata all’attività dell’anticiclone delle Azzorre in Atlantico, come spiegato nel paragrafo precedente.
Quindi un eventuale discesa di aria molto fredda dal nord Europa sarebbe possibile solo se l’alta pressione azzorriana riuscirà ad espandersi sin verso l’Islanda e successivamente verso la Scandinavia ad inizio della prossima settimana. Un passo tutt’altro che scontato.
Dunque sarà necessario attendere ulteriori importanti aggiornamenti per verificare l’affidabilità di questa attuale ipotesi.

Primi cenni sull’Inverno 2017/2018 – Cosa aspettarci?>>>


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Maltempo: esonda fiume Nera in Umbria

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 16 Dicembre 2017 (ultimi terremoti, orario)

Terremoto in Indonesia : oltre cento case distrutte. Morti e feriti a Giava

MALTEMPO: nuovo impulso instabile tra lunedi e martedì sulla Sardegna…e non solo
AGGIORNAMENTO previsioni meteo LIVE per OGGI, DOMANI e i prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti