Vulcano Agung: esplosioni continue, fumo e cenere fino a 9 km di altezza

Continua l’intensa fase eruttiva del vulcano Agung, sull’Isola di Bali. Nelle ultime ore si sono susseguite nuove forti esplosioni ed ha continuato a fuoriuscire dal cratere una grande quantità di fumo e cenere, fino all’altezza di 9 km.

Disagi per i turisti e per il trasporto aereo, visto che è stata disposta la chiusura dell’aeroporto internazionale di Bali (prorogata al momento fino alle 7 di domani mattina). Nelle prime 24 ore sono stati cancellati 445 voli, per un totale di 59 mila turisti bloccati. Lo conferma il Darwin Volcanic Ash Advisory Center (Australia): “I corridoi aerei sono pieni di cenere vulcanica, è pericoloso per far decollare o atterrare gli aerei”, ha dichiarato Wisnu Darjono, AirNav Air Control Agency.

Gli esperti temono che l’emergenza possa durare mesi. Il Monte Agung, che sorge a poco più di 3000 metri sul livello del mare, aveva già destato grande allarme tra agosto a ottobre di quest’anno, costringendo all’evacuazione di 144.000 abitanti. La sua attività sembrava essersi placata alla fine di ottobre e l’allarme era stato abbassato, il che aveva convinto migliaia di persone a tornare. Poi, all’improvviso nuovi rombi ed eruzioni di enormi pennacchi di fumo, forse un’eruzione freatica, con l’improvvisa e violenta espulsione di vapore acqueo. Una vicenda che ha allertato l’intero arcipelago del sud-est asiatico, che conta più di 17.000 isole e isolotti, che si trova sulla “cintura di fuoco” del Pacifico, e circa 120 vulcani.

L’ultima devastante eruzione del vulcano avvenne nel 1963 e causò 1.600 morti. ​Gli abitanti ricordano quel disastro, un trauma che li ha costretti a rifugiarsi in centri di emergenza e campi di fortuna e ad abbandonare il loro prezioso bestiame. Secondo gli esperti, l’attuale attività del Monte Agung è paragonabile a cosa è successo mezzo secolo fa, quando il vulcano aveva emesso abbastanza detriti – circa un miliardo di tonnellate – da portare a un raffreddamento della temperatura globale fino a 0,3 gradi Celsius. Agung è temuto perché è un vulcano di tipo esplosivo, ricco di acqua e capace di provocare esplosioni significative che proiettano enormi quantità di detriti e cenere nell’atmosfera.

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Maltempo: esonda fiume Nera in Umbria

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 16 Dicembre 2017 (ultimi terremoti, orario)

Terremoto in Indonesia : oltre cento case distrutte. Morti e feriti a Giava

MALTEMPO: nuovo impulso instabile tra lunedi e martedì sulla Sardegna…e non solo
AGGIORNAMENTO previsioni meteo LIVE per OGGI, DOMANI e i prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti