Previsioni Meteo : che altalena nei prossimi giorni! Dal freddo al mite e tempestoso libeccio in poche ore!

Dal freddo al caldo in pochi giorni. Sbalzo termico di oltre 15°C su molte regioni! Forte vento in arrivo da domenica. Le ultimissime previsioni meteo.

Previsioni meteo/ L’Italia si appresta a vivere una fase decisamente dinamica a livello meteorologico, una vera e propria altalena termica che si concretizzerà nell’arco di appena tre giorni e che non passerà inosservata.
Il fronte di una vasta perturbazione artica sta attraversando il centro-nord Italia in queste ore, dove sta apportando piogge ed un calo termico : l’apice di questa fase instabile sarà raggiunta domani quando giungerà aria molto fredda di origine artica che irromperà su tutta la nostra penisola provocando un deciso calo termico, venti sostenuti di tramontana e deboli nevicate sparse sino a quote basse sulle regioni adriatiche. Il crollo termico sarà rilevante e si farà sentire principalmente al nord e sul versante adriatico dove la colonnina di mercurio scivolerà verso il basso di almeno 6-7°C rispetto ai valori attuali.

L’irruzione di aria artica sarà molto rapida e già nella mattinata di domenica tenderà ad abbandonare l’Italia in direzione dell’est Europa, dando comunque il tempo di farsi sentire nella notte e al primo mattino con valori termici diffusamente vicini allo zero al centro-nord e non oltre i 2-4°C al sud Italia.

Video meteo per i prossimi giorni a cura di Raffaele Laricchia
Se non visualizzi il video clicca qui >>>

IMPROVVISO CAMBIAMENTO DOMENICA 

Sempre domenica, quando gli ultimi refoli freddi artici accarezzeranno il sud Italia e il medio-basso Adriatico, assisteremo al contemporaneo ingresso di una perturbazione atlantica da ovest, che interagirà inizialmente con le regioni del centro-nord e del versante tirrenico settentrionale. Questa perturbazione, sebbene alimentata da aria fredda artica, avrà effetti diversi sull’Italia : essa si getterà a picco sulla penisola iberica e questa situazione innescherà la risalita di aria umida e molto più calda proveniente dal nord Africa. Insomma si attiverà una classica super-libecciata autunnale che sferzerà gran parte dell’Italia tra domenica e lunedi. Domenica le prime forti raffiche di libeccio si faranno sentire al nord Italia e sul medio-alto Tirreno (anche oltre 60 km/h), mentre nella giornata di lunedi il vento forte di libeccio coinvolgerà quasi tutto il nostro stivale, intensificandosi ulteriormente sul versante tirrenico e i valichi appenninici (con raffiche oltre i 100 km/h). Una vera e propria tempesta di vento che produrrà anche un deciso aumento delle temperature di oltre 15°C rispetto ai valori decisamente freddi che registreremo domani.

Al centro-sud la colonnina di mercurio potrà anche superare i 20/22°C sui settori tirrenici della Sicilia, sull’arco ionico e sul medio-basso Adriatico. Aumento termico anche al nord Italia di almeno 10°C, fatale anche per la quota neve che si porterà oltre i 1000/1200 metri sulle Alpi (oltre i 2000 metri al centro-sud).
Le piogge saranno abbastanza copiose sui versanti esposti come Liguria, Toscana, Prealpi e pedemontane di Lombardia e Triveneto, Campania e Lazio.

L’alito caldo nord africano potrebbe esaurirsi già nella giornata di mercoledi quando potrebbe fare il suo ingresso un’altra massa fredda di origine artica, ma su questo ci ritorneremo nei prossimi aggiornamenti…


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Sicilia : scossa di terremoto a Milazzo nettamente avvertita fino a Messina – dati INGV

Scossa di terremoto fra Molise e Abruzzo: paura e gente in strada. DATI UFFICIALI INGV.

Ultim’ora: scossa di terremoto in Molise, avvertita dall’Abruzzo alla Puglia [MAPPA]

CONFERMATO importante cambiamento delle condizioni atmosferiche entro fine mese
PIOGGE al nord e su parte del centro tra domenica notte e lunedi (le mappe)

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia: