Previsioni meteo: il grande freddo in rotta verso l’Europa a inizio Febbraio. Italia ai margini?

I modelli matematici di previsione continuano a mostrare scenari interessanti per l’inizio di Febbraio: l’inverno potrebbe fare la voce grossa e regalare un periodo decisamente freddo dopo un Gennaio caratterizzato da persistenti e marcate anomalie termiche positive. 

Anche le ultime emissioni dei principali modelli mostrano la possibilità di una configurazione barica favorevole a maggiori scambi meridiani nel corso della prossima settimana. Fra fine mese e inizio di Febbraio il vortice polare tenderà probabilmente a indebolirsi determinando uno “split” del freddo anche verso l’Europa nord-orientale (penisola scandinava, Russia). Da qui potrebbe partire, complice l’elevazione dell’alta pressione delle Azzorre in Atlantico, una massa d’aria particolarmente fredda alla volta del nostro continente. 

Tuttavia questa probabile discesa di aria fredda potrebbe colpire i settori europei centro-settentrionali, senza coinvolgere direttamente l’Italia, per lo meno con la parte più intensa del “nocciolo freddo”. E’ quanto si evince dall’ultimo aggiornamento del modello americano GFS, che mostra per i primi giorni di Febbraio un’Italia ai margini del grande freddo, con quest’ultimo circoscritto a Germania, Balcani ed Europa orientale. Questo a causa del “disturbo” della corrente a getto polare che sembra voler essere ancora tesa a tal punto da impedire l’ulteriore salita dell’alta pressione verso Nord. Qualora questa rallentasse anche temporaneamente, potrebbero concretizzarsi le condizioni utili per un affondo più deciso verso Sud del freddo, con un coinvolgimento in grande stile anche dell’area mediterranea. 

Saranno cruciali i prossimi aggiornamenti in quanto ci sono ancora notevoli margini di cambiamento per la previsione sulla prossima settimana. 

Analisi modello americano: a inizio Febbraio una imponente massa d’aria fredda potrebbe interessare l’Europa centro-settentrionale ed orientale. Tuttavia un vortice polare ancora abbastanza forte potrebbe sfavorire la discesa verso il Mediterraneo di questo lago gelido. 

 


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 21 Aprile 2018 (ultimi terremoti, orario)

Meteo : dominio dell’alta pressione, splende il Sole ovunque. Possibili temporali al sud?

Centro Italia : scossa di terremoto moderata alle 14.38 nelle Marche – dati INGV

MODELLO EUROPEO: l’anticiclone migra verso il Mediterraneo, scenari incerti verso la fine del mese
News del sabato: un cambiamento del tempo? Forse verso la fine di aprile

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia: