Previsioni meteo domani, 2 febbraio col maltempo da nord a sud! Venti forti in arrivo!

Forte maltempo domani da nord a sud. Più colpite le regioni tirreniche, occhio anche ai venti forti! Le previsioni meteo per il 2 febbraio 2018.

Previsioni meteo domani/ Dopo un mese estremamente siccitoso e anche più mite del normale, febbraio è pronto a cambiare marcia e già lo sta dimostrando in queste battute iniziali con l’ingresso di una perturbazione artica che già sta apportando le prie piogge e nevicate sul centro-nord, oltre che un sensibile rinforzo dei venti.

Proprio queste correnti si stanno facendo sentire su gran parte d’Italia : i venti di libeccio e scirocco sono in netto rinforzo lungo la nostra penisola, segno del costante avvicinamento della vasta saccatura artica che farà il suo ingresso dai settori nord-occidentali, ovvero dalla Francia. Proprio i venti meridionali porranno fine all’incredibile bassa marea che sta interessando Venezia.
Domani la perturbazione si intensificherà ulteriormente su gran parte della nostra penisola, soprattutto lungo le regioni tirreniche, tanto che la Protezione Civile ha emesso un bollettino d’allerta.
Ma vediamo cosa aspettarci nel dettaglio per domani 2 febbraio 2018 (QUI IL VIDEO) :

NORD : piogge e rovesci a tratti anche forti su Liguria orientale (spezzino), Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Cieli nuvolosi o poco nuvolosi su Lombardia, Trentino Alto Adige, Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria centro-occidentale. Neve sulle Alpi nord-orientali oltre i 700/800 metri di quota, sull’Appennino settentrionale sin verso gli 800/900 metri. Dal pomeriggio fenomeni in rapido esaurimento su Liguria e Nord-Est. Venti sostenuti di Bora sull’alto Adriatico, tramontana in rinforzo in Liguria.
Temperature minime tra 0 e 5°C, massime tra 7 e 10 °C.

CENTRO : cieli diffusamente nuvolosi o coperti, specie sul lato tirrenico dove troveremo anche piogge diffuse e rovesci. Possibili forti temporali tra pomeriggio e sera su Toscana meridionale, Lazio (anche zona Roma) e Sardegna settentrionale. Fenomeni più blandi sul lato adriatico tra mattina e pomeriggio, in intensificazione nel corso della sera. Neve sull’Appennino settentrionale oltre 800/900 metri (dove già sta nevicando abbondantemente), in calo in serata sin verso i 600 metri tra Toscana settentrionale, Emilia e pesarese. Neve oltre 1500/2000 metri sui restanti settori appenninici. Venti sostenuti di libeccio su gran parte del Centro Italia, specie sulle coste tirreniche e in corrispondenza dei crinali e valichi appenninici (con raffiche superiori ai 70-80 km/h).
Temperature minime tra 4 e 8 °C, massime tra 9 e 15°C.

SUD, molte nubi su gran parte del Meridione. Piogge concentrate principalmente su Campania, Basilicata e Calabria tirrenica, tuttavia dalla sera piogge in arrivo anche su Sicilia (con possibili temporali) e nel foggiano. Più asciutto sulla Puglia centro-meridionale. Clima molto mite a causa della ventilazione dai quadranti meridionali che richiamerà aria più calda dal nord Africa.
Venti sostenuti di libeccio sulle regioni tirreniche con raffiche fino a 70-80 km/h, venti di scirocco sul versante ionico e in Puglia con raffiche oltre 30-40 km/h
Temperature minime tra 9 e 14°C, massime tra 14 e 22°C.

Sabato ulteriore peggioramento e anche possibilità di neve a bassa quota al centro-nord! LEGGI QUI >>>


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Fortissimo terremoto in Messico : elicottero si schianta al suolo, 13 le vittime

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 17 Febbraio 2018 (ultimi terremoti, orario)

Intensa e insolita scossa di terremoto tra Galles e Inghilterra, paura a Swansea

Ultimissime della sera: ondata di GELO in rotta verso l’Europa
PREVISIONI METEO: lo sconquasso dello stratwarming ESCE dal fantameteo

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia:

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti