Meteo : si allontana il ciclone dal sud, altra perturbazione in arrivo da ovest

Tempo in miglioramento al sud dopo il ciclone di ieri. Giornata stabile, ma in arrivo una nuova perturbazione da ovest!

Meteo/ Il vasto vortice ciclonico giunto ieri sulle regioni meridionali si sta pian piano allontanando verso i Balcani, favorendo un costante miglioramento del tempo. La ciclogenesi afro-Mediterranea, divenuta “esplosiva” nel corso di ieri pomeriggio, ovvero caratterizzata da un crollo repentino della pressione verso il centro di bassa pressione, ha causato piogge diffuse e a tratti forti, venti intensi e anche danni specie su Malta.

La perturbazione oltre a distribuire piogge preziose tra Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia ha anche portato nevicate sul’Appennino meridionale, specie tra il Pollino, l’Aspromonte, la Sila e l’Etna. Nell’immagine in allegato potete ammirare il vasto vortice ciclonico formatosi ieri nel mar Ionio.

Nel corso della giornata di oggi, 11 febbraio 2018, assisteremo a tempo nel complesso stabile e caratterizzato dalla presenza di di residua nuvolosità sulle regioni del sud, specie su Puglia, Calabria tirrenica e Sicilia settentrionale (su quest’ultima possibili anche locali piovaschi). Locali addensamenti anche in pianura Padana ma naturalmente senza fenomeni annessi. Ampi spazi soleggiati sul medio-alto Adriatico e medio-alto Tirreno. Clima ce si manterrà freddo specie al nord grazie alla presenza di una massa d’aria relativamente fredda sul Mediterraneo centrale. Venti moderati di maestrale su Puglia, Calabria, Basilicata e Sicilia, in costante indebolimento nel corso della giornata.

DOMANI NUOVO PEGGIORAMENTO

Ua nuova perturbazione atlantica giungerà sull’Italia nel corso di lunedi 12 (domani), andando a coinvolgere direttamente le regioni del centro-nord. La perturbazione apporterà piogge diffuse su Liguria orientale, Toscana, Marche, Sardegna, Lazio, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia tra le prime ore della giornata e il primo pomeriggio. Nella seconda parte della giornata, tra pomeriggio e sera, ci aspettiamo fenomeni anche su Lombardia, Abruzzo, Molise, Campania, Calabria, Sicilia e Puglia settentrionale.

Tornerà anche la neve sino a quote bassissime al nord : grazie alla presenza dell’aria fredda alle medio-alte quote (un po’ meno al suolo) saranno possibili nevicate sin verso i 200-300 metri su Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Durante i fenomeni più forti non escludiamo nevicate fino in pianura tra reggiano, modenese e bolognese e locali fenomeni fenomeni di pioggia mista a neve in pianura sul Veneto. Neve anche sull’Appennino settentrionale oltre i 300-400 metri (lato emiliano-romagnolo) e oltre i 600-700 metri tra Liguria e Toscana. Neve oltre i 1300-1400 metri sull’Appennino centrale e oltre i 1600 metri su quello meridionale.

SECONDA METà DI FEBBRAIO COL GELO? Eloquenti gli ultimi aggiornamenti >>>


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Sicilia : scossa di terremoto a Milazzo nettamente avvertita fino a Messina – dati INGV

Scossa di terremoto fra Molise e Abruzzo: paura e gente in strada. DATI UFFICIALI INGV.

Ultim’ora: scossa di terremoto in Molise, avvertita dall’Abruzzo alla Puglia [MAPPA]

CONFERMATO importante cambiamento delle condizioni atmosferiche entro fine mese
PIOGGE al nord e su parte del centro tra domenica notte e lunedi (le mappe)

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia: