Nuova violentissima tempesta travolge l’India: altri 130 morti, crolla una moschea

Notizie drammatiche continuano ad arrivare dall‘India, dove il bilancio della nuova violenta ondata di maltempo che ha colpito il Paese si è aggravato salendo a oltre 130 vittime. 

Fortissime tempeste di sabbia, con pioggia. vento e fulmini, hanno colpito soprattutto larea settentrionale e orientale dell’India, estendendosi a tratti anche nel Sud, fino a Kerala. Numerose strutture, come case e ponti, sono crollate. Una moschea simbolo del paese è crollata sotto la furia del vento a Bareilly, il feudo elettorale storico dei Gandhi. Sotto le sue arcate che avevano sempre resistito al tempo e ai venti sono morte schiacciate 9 persone, soprattutto musulmane ma anche di altre fedi, andate lì insieme a ripararsi da un misto di acqua, sabbia e detriti che volavano da tutte le parti.

Colpita ancora la capitale Delhi, con una decina di vittime uccise da oggetti volanti o sommerse dalle macerie. E duramente colpito anche lo stato dell’Uttar Pradesh dove fino a ieri si contavano una ventina di morti sia nelle città che nelle aree rurali; poi l’Andra Pradesh e il vicino Telangana, e il Bengala occidentale, per un totale di almeno cento vite perse in pochi giorni e quasi trecento da quando i fenomeni delle tempeste di sabbia e pioggia hanno preso a manifestarsi con maggiore frequenza. Secondo le statistiche sono morte addirittura più persone in queste ultime 5 settimane che nell’intero anno 2017.

Gli scienziati considerano questi fenomeni “inusuali” sia in numero che portata, una parziale ammissione che qualcosa è cambiato nel percorso dei venti condizionati dalla siccità di vasti territori pianeggianti come quelli del Nord India la cui sabbia viene facilmente sollevata e trasportata durante le tempeste accrescendo il pericolo. In questo periodo di calamità molti tornano ad accusare le vaste deforestazioni e le miniere estrattive usate per arricchire la nuova India. Nel frattempo una stagione di caldo eccezionale come quella precedente ai monsoni ha accelerato l’impatto dei venti di pioggia giunti dal lontano Mediterraneo a velocità raramente vista. “Quest’anno aveva piovuto appena il 33 per cento della media stagionale”.


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Catania, sequenza di scosse di terremoto sull’Etna : tremori sino a Giarre e Acireale

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 25 Maggio 2018 (ultimi terremoti, orario)

Previsioni Meteo : prossima settimana tra caldo africano e violenti temporali

Il tempo dei prossimi giorni: aggiornamento breve
PREVISIONI METEO: rinforza temporaneamente l’anticiclone sul Mediterraneo, tuttavia…

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia:


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti