Il cielo di Febbraio 2015: stelle, costellazioni, pianeti, congiunzioni, meteoriti

Il cielo di Febbraio 2015: stelle, costellazioni, pianeti, congiunzioni, meteoriti

Il Cielo di Febbraio 2015/ Il cielo di febbraio è dominato dal famoso asterismo del Grande Carro e dalla figura del Leone. Quest’ultima, sempre più alta verso sud, preannuncia da secoli l’arrivo sempre più imminente della primavera. Ad ovest di questo, la debole costellazione del Cancro si individua grazie al suo oggetto più notevole, il Presepe.
Ad est, la brillante stella Arturo si mostra col suo colore rossastro; più a sud, si intravede Spica, la brillante stella alfa della Vergine, che porta con sé un grandissimo numero di galassie osservabili anche con piccoli strumenti amatoriali.

A nord, il Grande Carro si mostra alto sull’orizzonte, disposto “capovolto” alle latitudini italiane; sempre osservabili, basse sull’orizzonte nord, le due figure di Cefeo e Cassiopea.

Verso ovest, domina ancora la figura di Orione e dei Gemelli, la stella Sirio (con l’asterismo del Triangolo Invernale) e la costellazione del Toro, nelle cui vicinanze si scorge anche l’Auriga. (dati wikipedia.org)

Eventi interessanti :

1 Febbraio 2015 – In serata spettacolo regalato daVenere e Nettuno. i quali si ritroveranno a meno di un grado di distanza.

6 Febbraio 2015 – Giove sarà visibilissimo dalla Terra, in una situazione ottimale grazie al raggiungimento dell’opposizione.

20 Febbraio 2015 – Spettacolare congiunzione fra Venere e Marte, il tutto accompagnato da una falce di Luna.

22 Febbraio 2015 – In serata Venere si troverà a circa 0,4 ° a sud di Marte.

Il cielo di Febbraio 2014: stelle, costellazioni, pianeti, congiunzioni, meteoriti. Pleiadi protagoniste delle nottate invernali

Il cielo di Febbraio 2015 : stelle, costellazioni, pianeti, congiunzioni, meteoriti. Pleiadi protagoniste delle nottate invernali. Fonte: www.bibliotecapleyades.net

Durata del dì

Con Febbraio ci troviamo in Inverno inoltrato. Per molte zone dell’Italia spesso tale mese rappresenta il culmine del freddo ed il massimo di piovosità stagionale ed annuale (per il Centro-Sud e le Isole con particolare riferimento al Mezzogiorno alle Isole ed ai versanti tirrenici) quando l’andamento stagionale segue canoni classici. Tuttavia con questo mese diventa evidente la fase di maturità dell’Inverno e l’incipiente risveglio vegetativo. Infatti anche a fronte di mesate molto fredde e perturbate in tale periodo dell’anno si manifesta in modo deciso l’allungamento della giornata che porta l’insolazione ad aumentare di giorno in giorno in modo sempre più rapido.

Prendendo per riferimento Roma che ha una latitudine di quasi 42° ( e che può quindi essere considerata come un punto geografico intermedio tra Nord e Sud Italia) si ha la seguente situazione:

Il 1° Febbraio il Sole sorge alle 7: 22 e tramonta alle alle 17:25

Il 14 Febbraio il Sole sorge alle 7:06 e tramonta alle 17:42

Il 28 Febbraio il Sole sorge alle 6:45 per poi tramontare alle 17:59

Tenendo conto degli incrementi mattutini e serali dovuti rispettivamente all’anticipo dell’alba ed al ritardo del tramonto si ha un guadagno netto di insolazione di circa 1 h e 11 minuti durante tutto Febbraio, segno tangibile dell’avvicinarsi della Primavera.

Per consultare quotidianamente le previsioni meteo per tutta italia e tutte le regioni potete navigare su InMeteo dovete troverete tutte le informazioni necessarie.

Puoi seguirci anche su Facebook.

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti