Meteo Maggio 2018, le tendenze dei principali centri di ricerca

Meteo Maggio 2018

Meteo Maggio 2018 – Maggio rappresenta l’ultimo mese della primavera meteorologica. Durante questo periodo si ha  il totale decadimento del vortice polare e spesso si hanno gli ultimi corposi peggioramenti e primi temporali di calore pomeridiani. Essendo un mese di transizione spesso mostra dei caratteri molto perturbati e piovosi alternati alle prime forti ondate di calore.

Meteo Maggio 2018: analisi delle anomalie avute negli ultimi anni

Sotto sono riportate le anomalie medie di temperatura alla quota di 2 metri previste per il mese di Maggio 2018 dal modello matematico CFSv2.

Dall’osservazione della stessa possiamo notare che attualmente sono previste anomalie neutre-negative su gran parte del continente europeo. Anomalie neutro-positive sull’area Mediterranea parte della Grecia e dei Balcani. Noi dello staff di InMeteo riteniamo che tale tendenza possa risultare affidabile. Ci aspettiamo fasi instabili di stampo puramente atlantico e altre perturbate provenienti dai quadranti settentrionali. Non escludiamo brevi ma intense fasi molto miti, caratterizzate dalla presenza di correnti meridionali. Ai fini di un’informazione più chiara possibile vi elenchiamo sotto le proiezioni mensili dei principali centri di calcolo Mondiali ed Europei. Per consultare le proiezioni singolarmente è sufficiente cliccare sul nome del centro di ricerca scelto e si aprirà una finestra con la pagina web di Origine.

Meteo Primavera 2018 – TENDENZA PREVISIONI PER LA PRIMAVERA CLICCA QUI

MODELLO TEMPERATURE PRECIPITAZIONI
IBIMET  nd nd
CFS/NCEP    in media  sopra media
GSFC/NASA    sopra media  in media
LAMMA    sopra media  in media
NCAR nd nd

Tuttavia ricordiamo ai lettori che questo appena letto rappresenta tendenze a lunghissimo termine e non vanno considerate come previsioni.